Maltempo al Nord: 80 evacuati in Lombardia, oggi allerta gialla in Veneto

Italia divisa a metà in questa prima settimana d’agosto. La causa di tanta instabilità, avvertono gli esperti del sito IlMeteo.it, non è un anticiclone molto robusto, soggetto agli attacchi delle perturbazioni atlantiche che si ripresentano a più riprese. I temporali coinvolgeranno le zone di pianura tra il pomeriggio di oggi, mercoledì 7 agosto, e la sera (coinvolte città come Torino, Milano, Padova, Vicenza, Venezia).

Problemi da Valle d’Aosta al Friuli

Per questo la Protezione Civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso un avviso con allerta gialla in Veneto e in particolare tutta l’area dell’alto Piave. Rovesci anche forti in Valle d’Aosta nella zona del Monte Bianco, con grandine e violenti colpi di vento e interesseranno le pianure piemontesi, quelle della Lombardia e del Friuli Venezia Giulia.

Problemi in Lombardia

Intanto sono salite a 80 le persone evacuate a Casargo, il centro montano della provincia di Lecco che ieri sera è stato colpito da un’esondazione provocata dal maltempo. Il Soccorso alpino, stazione di Valsassina e Valvarrone, è impegnato da ieri sera nelle operazioni di protezione civile, in seguito alla caduta di una frana che ha travolto un parcheggio.

Il centro

Nella giornata di domani, giovedì 8 agosto, la perturbazione si sposterà verso Sud-Est coinvolgendo con temporali e rovesci il Veneto, l’Emilia-Romagna e successivamente l’Appennino tosco-emiliano tra Toscana, Umbria e Marche. Il tempo andrà poi migliorando già al mattino sul Nord e dal tardo pomeriggio-sera anche al Centro. Altrove le condizioni del tempo si manterranno decisamente buone e con temperature estive che al Centro-Sud aumenteranno con il progredire dei giorni.

Caldo al Sud

Per esempio a metà settimana (tra domani e venerdì) potremo sfiorare i 40 gradi sulle zone più interne della Puglia (come nel Foggiano), della Sicilia e della Sardegna. Per maggiori informazioni sulle temperature cliccate qui. Da venerdì 9 l’alta pressione nord africana comincerà nuovamente a rinforzarsi andando a interessare lo Stivale da Nord a Sud con tempo buono dovunque, temperature in aumento ma con il disagio dell’afa.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto