Formula 1: in Canada trionfa ancora Hamilton, Vettel da 18° a 5°

Ancora Lewis Hamilton, ancora Mercedes. Anche in Canada vincono le frecce tedesche. Al secondo posto Nico Rosberg, sempre su Mercedes. Al terzo Valter Bottas su Wlliams, per colpa di Kimi Raikkonen che si gira nella stessa curva dell’anno scorso e non riesce a salire sul podio. Chi pensa a cambiare anche il seocndo pilota dele rosse per l’anno prossimo, a quanto apre, ha ragione. Kimi – nei momenti decisivi – “sparisce”, non è all’altezza delle attese.

Grande, sfortunata, gara di Sebastian Vettel – invece – che parte dal 18° psoto e riesce a taglaire il tragardo al quinto posto.

Ma Maurizio Arrivabene, Sergio Marchionne (presente ai box in Canada) e gli altri boss dlela Ferrari si aspettavano molto di più dopo aver potenziato il motore per il Gran premio del Canale.

 

La Mercedes parte in Pole e arriva prima

Sarà la Mercedes di Lewis Hamilton a partire nel tardo pomeriggio di oggi (20, ora italiana) in Pole al Gran premio del Canada, davanti al suo amico-nemico in Mercedes Nico Rosberg. Al terzo posto, però, c’è la Ferrari di Kimi Raikkonen, che ha avuto un ottimo week end (nella foto in basso).

aaaaraikkolo

Male, putroppo, anzi malissimo per Sebastian Vettel, che doveva andare in griglia al 15° posto, per problemi che ha avuto al sua Ferrari con il motore nuovo. Ma poi è stato anche penalizzato e partirà 19°. La sanzione (5 posti in griglia e 3 punti tolti dalla patente) è scattata per sorpasso a Mehri nelle Libere3 con bandiere rosse: sarà 18° in griglia. Dietro di lui soltanto Verstappen e Button.

Maurizio Arrivabene, il team manager Ferrari, per cercare di essere rassicurante ha dichiarato che i problemi alla rossa di Vettel erano “prevedibili”. Purtroppo non sono stati previsti né, nel corso della giornata delle qualifiche, si è trovato il rimedio.

Se la macchina oggi funzionerà, Sebastian per rimontare dovrà affidarsi a una strategia completamente diversa, visto che partirà dall’ultima fila.

Vettel, in questo video, dice di sperare cge i problemi di potenza che ha avuto il suo motore siano risolti per oggi.

 

La grande delusione di Vettel

Colpo di scena a Montreal e grossa delusione per Sebastian Vettel nelle prime qualifiche del Gran premio del Canada. Il motore nuovo della Ferrari di Vettel – o la sua centralina elettronica – ha avuto dei problemi. Qualcosa non ha funzionato. Hanno richiamato Vettel al box, poi lo hanno rimesso in pista negli ultimi minuti, ma Vettel non è riuscito a qualificarsi per il Q2. Sulla carta è 16°, partirà 15° in griglia domani per una penalizzazione di Verstappen. Anche Felipe Massa non entra nei primi 14 piloti in griglia.

 

Caccia alla Pole position

Gran premio del Canada: caccia alla Pole position, dopo le meraviglie mostrate ieri dalla Ferrari e col timore che qualche altro acquazzone rovini la qualfica. Favorito per la Pole ancora Lewis Hamilton, su Mercedes (nella foto in basso) a meno che il nervosismo mostrato più volte ieri non lo porti a commettere qualche errore. Ma Vettel e Kimi gli sono subito dietro.

Nel tardo pomeriggio di oggi, Sabato 6 giugno, la caccia alla Pole sarà trasmessa alle 19 in diretta da SkyF1 e alle 23,10 su Rai2. Alle 16, invece, andranno in onda su Sky F1 le terze prove libere.

Domenica 7 giugno, il Gran premio del Canada partirà alle 20 in diretta su Sky e sarà trasmesso in differita alle 23 su Rai 2.

 

aaaahamilton

 

Le terze lbere dominate da Rosberg e Raikkonen

Tanto freddo, anche se c’è il sole sulla pista di Montreal. Due bandiere rosse. Temperature problematiche. Il giro migliore è della Mercedes di Nico Rosberg, con la Ferrari di Kimi Raikkonen incollata subito dietro il pilora delle frecce d’argento.

Vettel ha fatto segnare un tempo da ottavo posto. Tante complicazioni, invece, per Lewis Hamilton che alla fine ha il peggior tempo, perché non è riuscito a fare il “giro cattivo” con le supersoft. Ma fra poche ore si conoscerà tutta la verità sulla qualificazione in Canada.

Problemi al kerz sulla macchina di Vettel, ma superabili, mentre la McLaren Honda di Alonso molta il quarto motore.

 

Il miracolo delle rosse nel secondo turno di libere

Miracolo Ferrari nel secondo turno delle prove libere in Canada. Le rosse sono state velocissime. Il miglior tempo l’ha segnato Lewis Hamilton con la Mercedes. Ma la notizia è che il motore Ferrari potenziato va che è una meraviglia.

La seconda sessione di prove libere del GP del Canada, caratterizzata dalla pioggia che è iniziata a cadere a 40 minuti dalla fine e che ha fatto interrompere le prove, ha visto le rosse di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen staccate di tre decimi dal miglior tempo segnato dal campione del mondo e leader iridato in 1’15″988.

Ma davanti alla Mercedes di Rosberg e a tutte le altre vetturere. E più veloci di tutte in assetto da gara.

aaaaclassifica

Qui sopra la classifica dei giri migliori, in cui le Ferrari sono dvaanti alla Mercedes di Rosberg, in basso quella, molto lusinghiera, delle velocità di punta.

 

aaaavelocità

La tre giorni che arriva al Gp del Canada

Comincia oggi la tre giorni che porterà al Gran premio del Canada di Formula 1, dopo il clamoroso errore che ha penalizzato Lewis Hamilton nella classifica mondiale per colpa dei box della Mercedes a Montecarlo.

La prima libere saranno trasmesse in diretta alle 16 su SkyF1, mentre per le seconde occorrerà attendere le 20.

La Rai trasmetterà le prove soltanto in differita: le prime libere alle 20,30 su RaiSport1, le seconde addirittura alle 0,30.

 

Delusione Ferrari nelle prime libere

I tifosi della rossa aspettavano di vedere all’oepra la rossa “potenziata” dal nuovo gettone speso per la power unit. Ma finora si è visto il soluto dominio delle frecce d’argento.

Miglior tempo epr Lewis Hamilton, seocndo miglior tempo per Nico Rosberg e, dietro le due Mercedes, Romain Grosjean, on la Lotus di 1″5. Poi c’è la Force India di Nico Hulkenberg.  Soltanto quinta la Ferrari di Sebastian Vettel. Ancora peggio va a Kimi Raikkonen, 12°.

Le prossime libere sono per stasera alle 20 (ora italiana)

 

La Ferrari si spende 3 gettoni

La Ferrari ha portato in Canada un motore potenziato. Vettel e Raikkonen dovranno convincere i tifosi della rossa che il miglioramento non è solo annunciato.

Quello della pista di Montreal (un circuito da sempre amico della casa di Maranello) è il terzo motore della stagione dopo soltanto sei gare. Ma Arrivabene, il nuovo team manager insediato da Marchione, sa di dover accorciare ora la distanza

dalla Mercedes in velocità e di prestazioni. Fra qualche gara sarà, infatti, troppo tardi e, per la verità, anche questo mondiale – nonostante i progressi evidenti – sembra già compromesso a favore del campione in carica Hamilton (nella foto qui sopra). Comunque, l’evoluzione della power-unit costerà alla Ferrari tre gettoni di sviluppo sui dieci ancora disponibili.

 

Sebastian è fiducioso

Sebastian Vettel si mostra fiducioso: “Tutti possono sviluppare il motore, noi abbiamo deciso di spendere i primi aggiornamenti qui a Montreal – ha detto ieri – quanto tempo ci vorrà per recuperare è difficile da dire, ma se continuiamo come stiamo facendo sono convinto che la Mercedes sia raggiungibile.

Sono tanti i motivi per cui continuare a sognare, abbiamo validi tecnici, ci serve un po’ di tempo ancora ma non dimentichiamoci che siamo partiti bene, abbiamo preso tanti podi e vinto in Malesia, per certi aspetti è stato un sogno che si è avverato. La Ferrari ha svolto un lavoro incredibile, mi ha aiutato tanto a tirare fuori il massimo del mio potenziale”.

Anche da Raikkonen, incappato fin qui in numerosi “infortuni”, la Ferrari si attende una reazione positiva. È quasi un obbligo per Kimi, visto che in ballo c’è la sua riconferma.

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto