Buon compleanno, George: 55 anni ricchi di fascino per Clooney (video e foto)

“Io sono un ibrido. Riesco a vivere in entrambe le dimensioni”, quella di attore e di regista. Lo dice di sé George Clooney, in occasione dei suoi 55 anni, nel corso dei quali è divenuto uno dei volti più noti (e apprezzati) del piccolo e del grande schermo. Nato nel Kentucky, figlio del presentatore televisivo Nick Clooney, cugino e nipote rispettivamente di Miguel e José Ferrer, nonché nipote delle attrici e cantanti Rosemary e Betty Clooney.

aaaclooney02

Ha studiato alla Beverly Hills Playhouse

Nel 1983, si trasferisce a Los Angeles per studiare alla Beverly Hills Playhouse. In quegli anni, divide l’appartamento con l’attore Thom Mathews e il letto con le attrici Dedee Pfeiffer (sorella di Michelle Pfeiffer), Kelly Preston (nella foto sopra, insieme, lei gli regalerà forse il compagno più longevo della sua vita, il maiale Max, morto nel 2006), e Talia Balsam (che sposerà nel 1989 e dalla quale divorzierà nel 1990).

aaaclooney03

Negli anni Ottanta telefim e b-movie

Negli anni Ottanta è il periodo dei telefilm. Compare infatti in serie come Ripide (1984) e Il falco della strada (1985), muovendo i primi passi nel grande schermo in pessimi b-movie horror come: Predator – The Concert (1987, sopra un frame del film) con Laura Dern e Charlie Sheen, La scuola degli orrori (1987) e Il ritorno dei pomodori assassini (1987).

Il grande salto con E.R. . Medici in prima linea

Viene poi scelto per il ruolo del dottor Ross nella serie tv E.R. – Medici in prima linea (1994), prodotta da Steven Spielberg e scritta da Michael Crichton (sopra un video con le scene migliori). Il ruolo del pediatra dongiovanni gli calza così a pennello che attira da subito l’attenzione del pubblico femminile e la critica che urla al nuovo Cary Grant.

Piovono premi ai Golden Globe e agli Emmy

Plurinominato ai Golden Globe e agli Emmy, sfrutta questo momento di popolarità mondiale (viene addirittura additato dalle riviste come l’uomo più sexy del mondo) per ottenere più ruoli possibili da Hollywood che risponde immediatamente alla sua richiesta. Così eccolo accanto a Michelle Pfeiffer nella commedia romantica Un giorno, per caso (1996, sopra il trailer) o nell’horror (questa volta di serie A) di Robert Rodriguez Dal tramonto all’alba (1996) con Harvey Keitel.

aaaclooney04

Una lunga scia di fidanzate

Passa da un fidanzamento all’altro (dalle attrici Denise Crosby, Kimberly Russell, Karen Duffy e Brooke Langton alla modella Celin Balitran), con la stessa facilità con cui passa da un set all’altro: il thriller The Peacemaker (1997, nella foto sopra) con Nicole Kidman, il poliziesco Out of Sight (1998) di Steven Soderbergh (con il quale stringerà una profondissima amicizia, nonché una collaborazione in affari), il bellico La sottile linea rossa (1998) di Terrence Malick e Three Kings (1999) con il suo migliore amico Mark Wahlberg.

aaaclooney05

A capo della Maysville Picture

Continuano, incessanti, le conquiste: Lisa Snowden (insieme nella foto sopra), Traylor Howard, Julia Roberts, Renée Zellweger, Mariella Frostruo, Jennifer Siebel e Krista Allen. Ma non tralascia la carriera ed eccolo dunque a capo della compagnia di produzione televisiva e cinematografica Maysville Pictures, nonché della Section Eight (della quale è stato socio fino al 2006 assieme a Soderbergh) e della Smoke House assieme all’attore Grant Heslov.

Il legame con i fratello Coen

Dopo il film tv, A prova di errore (2000) di Stephen Frears, lasciati per sempre i panni del dottor Ross, recita nel drammatico La tempesta perfetta (2000, sopra il trailer) di Wolfgang Petersen, passando a film più impegnati quando i fratelli Coen lo vorranno come protagonista dai baffetti alla Clark Gable di Fratello, dove sei? (2000) per il cui ruolo di un Odisseo moderno vincerà il Golden Globe come miglior attore.

aaaclooney06

Il “colpo grosso” di Ocean’s Eleven

Soderbergh, che in lui vede un po’ di quel fascino alla Frank Sinatra, gli offre il ruolo di Ocean, criminale con lo smoking che organizza il colpo della sua vita (rubare soldi e amante al proprietario di un casinò di Las Vegas) nel remake di Colpo grosso, Ocean’s Eleven – Fate il vostro gioco (2001, nella foto sopra). Il film andrà così bene che si presterà anche per i due sequel del film. E dato che Clooney è un tipo d’uomo che dà molto peso alle amicizie, eccolo in un piccolo ruolo nella trilogia Spy Kids (2001) di Robert Rodriguez, nonché nel remake dall’omonimo titolo Solaris (2002), ancora per Soderbergh, dove si presta per la sua prima scena di nudo.

aaaclooney07

Il salto come regista

Il salto come regista lo fa con Confessioni di una mente pericolosa (2003), pellicola con Sam Rockwell nei panni di un conduttore televisivo-spia e killer del governo. Tornerà attore per i Coen nel 2003, quando reciterà Prima ti sposo poi ti rovino (2003), e si vedrà rifiutato per il ruolo di Jack in Sideways (2004) perché… troppo famoso.

Il Golden Globe con Syriana

Torna dietro la macchina da presa per firmare il politico Good night, and good luck (2005, il trailer nel video sopra), all’interno del quale rivede le vicende della caccia alle streghe comuniste guidate dal senatore McCarthy con gli occhi del giornalista Ed Murrow. Viene nominato all’Oscar e ai Golden Globe per la miglior regia e la migliore sceneggiatura, anche se quell’anno vincerà entrambe le ambite competizioni solo come miglior attore non protagonista, per un altro film: Syriana (2006) di Stephen Gaghan, che lo vedrà, ingrassato, nei panni di un agente della Cia.

aaaclooney08

Le posizioni antimilitariste

Potentemente antimilitarista, rifiuta il ruolo di John McLoughlin in World Trade Center (2006), scegliendo ancora Soderbergh per il thriller Intrigo a Berlino (2006). Nel 2007 il film candidato all’Oscar Michael Clayton è valso a Clooney un Golden Globe e la candidatura all’Oscar come Migliore Attore.

aaaclooney09

I film più recenti

Tra i film recenti ricordiamo Burn After Reading-A prova di spia dei fratelli Coen, con i quali è tornato a lavorare con Catherine Zeta Jones (insieme nell’immagine sopra). Nel 2009 è chiamato a recitare insieme a Kevin Spacey, Ewan McGregor e Jeff Bridges nell’intelligente commedia di guerra, L’uomo che fissa le capre, diretta dall’amico Grant Heslov, un’altra importante produzione della Smoke House.

aaaclooney10

Nel 2014 il matrimonio con Amal Alamuddin

Dopo il drammatico The American, presenta alla Mostra di Venezia 2011 l’intenso Le idi di marzo, che ha scritto, diretto e interpretato. Nel 2014 George Clooney sposa a Venezia Amal Alamuddin, l’attore sembra aver messo la testa a posto, archiviando la sua fama da playboy. Ma a 55 anni il fascino è ancora intatto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto