“Cent’anni di solitudine” di Marquez diventa una serie tv: l’annuncio di Netflix

“Cent’anni di solitudine” arriva su Netflix: a 5 anni dalla morte del suo autore, il colosso dell’entertainment in streaming ha annunciato oggi, giovedì 7 marzo, di aver acquistato i diritti del capolavoro di Gabriel Garcia Marquez. La saga della famiglia Buendia il cui patriarca José Arcadio fondò la immaginaria città colombiana di Macondo andrà in rete in spagnolo, proprio come avrebbe voluto “Gabo”. Sara’ la prima volta che il romanzo pubblicato nel 1967 verra adattato per lo schermo.

“Il pubblico è pronto”

L’adattamento su Netflix sarà girato in Colombia e gli interpreti saranno scelto tra i migliori attori latino-americani. La decisione degli eredi di accordare con Netflix è basata sulla considerazione che “negli ultimi tre-quattro anni il livello, il prestigio e il successo delle serie in streaming è cresciuto a dismisura”, ha detto Garcia, secondo cui “Netflix è stato il primo a dimostrare che “la gente è più pronta che mai a vedere serie prodotte in altre lingue con i sottotitoli”. Concorda Francisco Ramos, vice presidente del colosso di Internet che ha additato al successo di serie come “Narcos” e di film 3 volte premio Oscar come “Roma”: “Ci hanno dimostrato che possiamo produrre contenuti in spagnolo per il mondo”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto