Agrigento: 120 milioni sequestrati a Calogero Romano, re della fibra ottica

Beni per un valore complessivo di oltre 120 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza all’imprenditore agrigentino Calogero Romano, titolare di numerose aziende che operano nel campo delle telecomunicazioni e della fibra ottica, nel settore edile e anche di un autodromo.

Il provvedimento è stato emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Agrigento, su proposta della Procura di Palermo.

Nella foto: una delle aziende di Romano.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto