Golden Globes: il trionfo di Bohemian Rhapsody e dell’attrice di Grey’s Anatomy

Tre Globi d’Oro a Green Book, 2 a Bohemian Rhapsody e due a Roma, uno solo a A Star is Born.
La cerimonia dei Golden Globes ha aperto la stagione dei premi decretando i vincitori del premio istituito dall’Hollywood Foreign Press Association. Green book è la miglior “comedy o musical”, mentre il racconto della vita di Freddie Mercury in Bohemian Rhapsody è il miglior film drammatico.

Nei panni di Freddy Mercury

Rami Malek che interpreta Mercury è il migliore attore protagonista mentre il miglior non protagonista è Mahershala Ali per Green Book, film che vince anche la migliore sceneggiatura. Roma di Alfonso Cuaron è il miglior film straniero e Cuaron il miglior regista.

La “dottoressa” alla seconda statuetta

Sandra Oh ai Golden Globes 2019 trionfa su tutto. L’attrice di Grey’s Anatomy veste i duplici panni di conduttrice e vincitrice dei prestigiosi premi: la star infatti conquista l’ambita statuetta come miglior attrice protagonista in una serie drammatica e non riesce a contenere la gioia. La concorrenza da battere non era facile: Sandra Oh ai Golden Globes 2019 doveva competere con Caitriona Balfe (per Outlander), Elisabeth Moss (The Handmaid’s Tale, che aveva trionfato nella passata stagione televisiva), ma anche la super favorita di Hollywood, Julia Roberts (Homecoming), e Keri Russell (con l’ultima stagione di The Americans). Per la protagonista di Killing Eve si tratta del secondo Golden Globe (dopo quello vinto per Grey’s Anatomy nel 2006).

Delusione per Lady Gaga

Delusione invece per A star is born, candidato a 5 premi ma che si deve accontentare di quello alla migliore canzone, Shallow di Lady Gaga, che perde il premio alla migliore attrice drammatica, andato a Glenn Close, per The Wife. Anche Vice, che aveva dalla sua 6 nomination, vince poco: migliore attore protagonista Christian Bale nei panni di Dick Cheney.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto