Potenza, favori e prestazioni sessuali: arrestato un magistrato in servizio a Lecce

Emilio Arnesano, pubblico ministero a Lecce, è stato arrestato stamani su ordine del gip di Potenza nell’ambito di un’inchiesta della procura del capoluogo lucano su favori e prestazioni sessuali ottenuti dal magistrato in cambio di altrettanti favori che sarebbero stati resi da Arnesano nell’ambito delle sue funzioni giudiziarie. È stata disposto anche il sequestro di un’imbarcazione e di oltre 18 mila euro nei confronti dello stesso magistrato.

Nei guai altre 5 persone

Lo provvedimento è stato disposto “in quanto profitto del reato di corruzione”. Il gip di Potenza ha posto agli arresti domiciliari altre 4 persone nella stessa inchiesta che ha portato all’arresto del pm di Lecce. Si tratta di 3 dirigenti dell’Asl di Lecce – Ottavio Naracci, direttore generale, e due dirigenti, Giorgio Trianni e Giuseppe Rollo, e dell’avvocato Benedetta Martina. Inoltre, è stato ordinato il divieto di dimora a Lecce dell’avvocato Salvatore Antonio Ciardo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto