La Juve di Sarri batte a Mosca la Lokomotiv 2-1 e conquista gli ottavi in anticipo

Missione compiuta per la Juve di Maurizio Sarri che vince a Mosca con un gol al 93° di Douglas Cista, entrato dalla panchina e ipoteca il passaggio agli ottavi di finale con due turni di anticipo. Ma si è trattato di una partia molto difficile non solo per la tattica accorta dei russi, ma anche per le pessime condizioni meteo.

Inoltre i bianconeri sono primi nel girone dopo il passo falso dell’Atletico Madrid a Leverkusen.

 

La missione russa

Missione russa per la Juventus di Maurizio Sarri con l’obiettivo di superare il muro eretto da Semin e dalla Lokomotiv Mosca.

Senza De Ligt, rimasto a Torino per una distorsione alla caviglia “non grave” rimediata nel derby e sostituito da Demiral, e con Dybala reduce da una gastroenterite, i bianconeri puntano alla qualificazione: “L’obiettivo è passare il turno, poi nella prossima partita sarà prendere il primo posto – svela Sarri -. Dovremo però fare i conti con una squadra che si giocherà le residue chance di qualificazione”.

Inizio della diretta alle 18.55 su Sky.

Sarri punta sull’aggressività russa

L’allenatore bianconero si aspetta un copione diverso rispetto all’andata, quando “la densità” della difesa russa mise in difficoltà la Juventus strangolando ogni iniziativa offensiva.

In casa i russi “sono molto più aggressivi e propositivi, hanno qualità e le proveranno tutte”. Se così non dovesse essere la soluzione, come all’andata, sarà la qualità a disposizione del tecnico: “Sono situazioni che si risolvono più con la bravura del singolo che non tatticamente, come è successo a noi all’andata. Fortunatamente abbiamo una schiera di giocatori con qualità enormi, se così dovesse essere ne verremmo a capo”. Sarri è soddisfatto del percorso fin qui fatto dalla Juventus, tra risultati e cambio di mentalità: “Abbiamo fatto tanti punti sia in Champions che in campionato, inoltre se guardiamo i dati delle scorse stagioni sono diversi per quanto riguarda baricentro della squadra, tiri fatti e subiti. Non sempre in meglio, ma evidenziano che siamo andando in una certa direzione. Le difficoltà possono venire fuori nel momento in cui la squadra pensa di saper fare quel tipo di gioco quando in realtà non ne è pienamente in possesso”.

Le probabili formazioni

Lokomotiv Mosca (3-5-1-1): 1 Guilherme, 27 Murilo, 14 Corluka, 5 Höwedes, 20 Ignatjev, 6 Barinov, 7 Krychowiak, 23 Joao Mario, 31 Rybus, 59 Aleksey Miranchuk, 19 Eder. (77 Kochenkov, 2 Zhivoglyadov, 9 Smolov, 11 Anton Miranchuk, 18 Kolomeutsev, 33 Kvirkvelia, 37 Magkeev). All.: Semin.

Juventus (4-3-1-2): 1 Szczesny, 13 Danilo, 19 Bonucci, 28 Demiral, 12 Alex Sandro, 6 Khedira, 5 Pjanic, 14 Matuidi, 8 Ramsey, 7 Ronaldo, 21 Higuain. (77 Buffon, 2 De Sciglio, 10 Dybala, 11 Douglas Costa, 24 Rugani, 25 Rabiot, 30 Bentancur). All.: Sarri. Arbitro: Buquet (Francia).

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto