Nuoto: Magnini e Santucci indagati per doping

Clamorosa notizia che arriva da Pesaro. I nuotatori azzurri Filippo Magnini (ex di Federica Pellegrini) e Michele Santucci sono indagati dalla Procura antidoping di Nado Italia sulla base degli atti dell’inchiesta della Procura della Repubblica di Pesaro nei confronti del medico nutrizionista Guido Porcellini. Ma nell’inchiesta della Procura di Pesaro la posizione di Fognini era stata archiviata. Ora rispunta dalla Procura antidoping di Nado Italia, una struttura privata, che è una filiazione nazioale della Wada, l’Agenzia Mondiale Antidoping (World Anti-Doping Agency WADA). La Nado Italia ha la responsabilità esclusiva in materia di adozione ed applicazione delle norme in conformità al Codice Mondiale Antidoping (Codice Wada).

La procura Nado – a quanto si apprende – contesta a Magnini la violazione degli art.2.2 (uso o tentato uso di sostanze dopanti) e 2.9 (favoreggiamento) del codice Wada, a Santucci il solo favoreggiamento (qui sopra la foto di Santucci, in apertura Filippo Magnini).

Ancora non sono arrivate le reazioni dei due nuotatori del club Italia, insieme sul podio a Kazan con tanto di medaglia.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto