Via libera al sequestro dei beni della Lega Nord: truffa allo Stato

Il tribunale del Riesame ha accolto il ricorso della procura sul sequestro dei fondi della Lega in relazione alla truffa ai danni dello Stato, stimata in 49 milioni, per rimborsi elettorali non dovuti dal 2008 al 2010 per cui sono stati condannati in primo grado Umberto Bossi, l’ex tesoriere Francesco Belsito e tre ex revisori dei conti. Al momento i fondi sequestrati ammontano a circa 3 milioni e ora nelle casse del partito ci sono poco più di 5 milioni.

Probabile il ricorso in Cassazione

I difensori della Lega Roberto Zingari e Giovanni Ponti (nella foto in basso) potrebbero ora impugnare la decisione e ricorrere ancora in Cassazione.

Il Riesame aveva accolto il ricorso

Il tribunale del Riesame ha accolto il ricorso della Procura di Genova sul sequestro dei fondi della Lega in relazione alla truffa ai danni dello Stato, stimata in 49 milioni, per rimborsi elettorali non dovuti dal 2008 al 2010 per cui sono stati condannati in primo grado Umberto Bossi, l’ex tesoriere Francesco Belsito e tre ex revisori dei conti.

Al momento i fondi sequestrati ammontano a circa 3 milioni e ora nelle casse del partito ci sono poco più di 5 milioni.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto