Scadenza sbagliata di due anni: ritirato lo stoccafisso reidratato Tagliapietra

La scadenza è sbagliata di due anni: invece del 26 settembre 2019, è stato scritto 26 settembre 2021. Per questa ragione, il ministero della Salute ha disposto il richiamo dello stoccafisso reidratato polpa nella confezione da 500 grammi. Prodotto dalla Tagliapietra e Figli di Mestre (Venezia), l’alimento ritirato corrisponde al lotto 2019005461001.

Rimborso o sostituzione

Lo stoccafisso, pescato nel Mar di Norvegia con ami e palangari, non va consumato dunque oltre la fine di settembre. I consumatori possono rivolgersi al punto vendita per la sostituzione o il rimborso.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto