Coronavirus: due ottantenni positivi alle Molinette di Torino, il figlio lavora a Lodi

Una coppia di ottantenni, da alcuni giorni ricoverata a Torino, nel reparto di Medicina generale diretto dal dottor Luca Scaglione delle Molinette, è risultata positiva al Coronavirus. Erano arrivati in ospedale per quella che sembrava influenza, non dichiarando che era venuto a fare loro visita proprio in quei giorni il figlio, che lavora nella “zona rossa” di Lodi.

La notizia è arrivata da fonti sanitarie piemontesi. La Direzione aziendale dell’ospedale ha posto in essere i dovuti provvedimenti del caso.

Sono state attivate tutte le procedure, compresa l’analisi del percorso dei pazienti dal loro arrivo in ospedale.

La donna è già stata trasferita all’ospedale Amedeo di Savoia, come da procedura regionale, mentre il paziente, più critico, è ricoverato in rianimazione. Secondo quanto si apprende, non c’è nessun rischio per gli altri ricoverati, che in termini precauzionali sono stati comunque spostati in altri reparti dell’ospedale. Sono già in corso le analisi epidemiologiche per mettere in sicurezza operatori ed eventuali visitatori, che hanno avuto contatti con i due pazienti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto