Sequestrata l’auto dell’investitore di Debora, uccisa davanti alla discoteca

Si è consegnato ai carabinieri di Villaricca (Napoli) l’automobilista che ha investito e ucciso, prima di darsi alla fuga, una ragazza di 25 anni all’uscita da una discoteca nel napoletano. La vittima si chiamava Debora Menale (nella foto sotto), aveva 26 anni. È morta davanti agli occhi del fidanzato.

Il giovane di 27 anni si è presentato ai militari insieme con il suo avvocato confessando – come hanno reso noto i carabinieri – di essere lui l’investitore. La sua auto, che era stata già individuata tramite una telecamera del comune di Giugliano è stata sequestratta, Il ventisettenne è proprio di Giugliano, grosso centro in provincia di Napoli. È stato sottoposto, sia pure tardivamente, al test di alcol e droga. Non se ne conoscono i risultati.

Le foto di Debora sono dalla sua pagina Facebook, un social network su cui la ragazza era molto atitva.

La tragedia all’alba di domenica 5 marzo: le notizie precedenti

Una ragazza di 25 anni è stata investita ed uccisa all’alba da un’auto mentre attraversava la strada all’uscita da una discoteca a Sant’Antimo (Napoli). La ragazza, di Gricignano d’Aversa (Caserta), è stata travolta – secondo la ricostruzione dei carabinieri da una Fiat Bravo nera. L’uomo alla guida non si è fermato e si è dato alla fuga. La ragazza è giunta morta all’ospedale di Aversa.

Sono in corso accertamenti dei carabinieri per identificare il conducente dell’auto pirata.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto