Cinematerapia: a marzo al Gemelli apre la sala riservata ai degenti

Il cinema si trasforma in terapia al policlinico Gemelli di Roma. Si tratta del progetto nato dalla collaborazione con MediCinema Italia Onlus per realizzare una vera sala cinematografica all’interno della struttura sanitaria capitolina, una delle principali italiane. Il protocollo, già sottoscritto, ha al centro la terapia del sollievo negli ospedali e al Gemelli il taglio del nastro è previsto per il prossimo marzo con posti anche per in non autosufficienti, sedie a rotelle e letti.

Già 2 esperimenti in Lombardia

La sala cinematografica viene realizzata tra l’ottavo e il nono piano e può accogliere 130 persone. È la terza struttura del genere, dopo quella all’Istituto clinico Humanitas di Rozzano (Milano, ottobre 2013) e al Niguarda, sempre nel capoluogo lombardo (giugno 2015). A sostegno del progetto c’è il Segretariato sociale della Rai che, fino al 10 gennaio, sosterrà un progetto di raccolta fondi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto