Uccise uno spazzino durante una corsa in auto, arrestato ventunenne

I carabinieri della Compagnia di Pozzuoli (Napoli) hanno arrestato per omicidio stradale C.D., un ventunenne che, gareggiando in auto con avversario un coetaneo, provocò, nella notte tra venerdì e sabato scorsi, un incidente costato la vita a un netturbino.
Alla guida della 500 del nonno e con a bordo la sua ragazza, C.D. ingaggiò una gara con un giovane e durante la corsa, protrattasi per il centro di Pozzuoli, investì frontalmente uccidendolo all’istante Alfonso Campochiaro, un netturbino di 62 anni.

Lo spazzino stava andando a lavorare

Il netturbino, in motorino, si stava recando al lavoro, come ogni notte, da Napoli a Procida passando per Pozzuoli.
É stato identificato e denunciato per omicidio stradale in concorso anche la persona che stava gareggiando con C.D. Si tratta di N.S., incensurato ventunenne di Quarto che guidava la Fiesta della madre e che, dopo l’incidente, tornò sul luogo dell’accaduto, ma non si fece avanti a spiegarne il perché.
L’investitore, invece, rimasto sul posto, si avvicinò ai carabinieri ma fornì loro una versione di comodo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto