Boom di Viva Rai Play: Fiorello all’esordio fa il 25,1% di share (video)

Partenza col botto per il Viva Rai Play di Fiorello, che nella puntata di esordio ha ottenuto, su Rai1, ben 6.532.000 spettatori e il 25,1% di share. Effetto Fiorello anche su i “Soliti Ignoti – Il Ritorno” che porta a casa circa un milione di spettatori in più del solito e ottiene 6.265.000 spettatori con il 23.80% di share, lasciando a “Striscia la Notizia” su Canale 5 il 16.56% di share e 4.405.000 spettatori.

Sulle altre reti

Molto alto anche il dato di “L’Eredità” nel preserale, che segna ben 5.060.000 spettatori e il 24,59% di share. In prima serata, torna poi a vincere “Il Commissario Montalbano” con la replica dell’episodio “Il Gioco degli Specchi” che ottiene 4.851.000 spettatori e il 22.86% di share. Al secondo posto, ma molto distaccato, “Live – Non è la D’Urso” su Canale 5, che registra 2.090.000 spettatori e il 13.25% di share. Terzo piazzamento per ‘Report’ su Rai3, con 1.846.000 spettatori e il 7.66% di share.

Viva RaiPlay: dal 4 novembre Fiorello torna su Rai1 e sbarca sul web, le notizie del 29 ottobre 2019

Si parte il 4 novembre con “Viva RaiPlay” di Fiorello, che andrà in onda alle 20.30 anche su Rai1 (fino all’8 novembre) per poi proseguire, dal 13 novembre, solo su RaiPlay ogni mercoledì, giovedì e venerdì, mentre nel weekend Rai Radio2 proporrà alle 11 “Il meglio di VivaRaiPlay!”. La piattaforma Rai e VivaRaiPlay sono stati presentati negli studi di via Asiago dall’ad della Rai Fabrizio Salini e dallo stesso Fiorello.

“Lui è il numero uno”

“Al restyling ha lavorato tutta la Rai, tutti hanno collaborato”, ha detto Salini, convinto che uno degli obblighi del servizio pubblico sia “puntare all’alfabetizzazione digitale. E Fiorello è uno dei numeri uno per quanto mi riguarda”. Fiorello, dal canto suo, rivela che quando Salini gli propose Rai Play rispose: “What else? In realtà – aggiunge lo showman – gli dissi subito che era interessante”.

“San Francesco lacrimava moijto”

Ma aggiunge: “RaiPlay? Il nome era sbagliato sin dall’inizio. Il nome ricorda ‘replay’, Se si fosse chiamato RaiFlix sarebbe stato straordinario”. Poi chiede sornione: “Ma De Santis non c’è?”, riferendosi al direttore di Rai1. Per poi darsi una risposta da solo: “Lo so io: è con Foa a fare i caroselli in Umbria, pare che San Francesco lacrimasse moijto”.

Le notizie del 3 settembre 2019

Fiorello sta per tornare in Rai con un programma multipiattaforma su Rai Play e l’evento è tale da essere filmato con la solita vis comica dallo stesso Fiorello con il cellulare. Un video postato su Instagram con il quale lo showman vuole “documentare, dopo 8 anni, il suo ingresso in Via Asiago, a Radio Rai, accompagnato dal direttore di Radio Rai, Roberto Sergio”.

Visualizza questo post su Instagram

@raiplay_official #Vivaraiplay

Un post condiviso da Rosario Fiorello (@rosario_fiorello) in data:

Immortalato sotto la targa

“Questo è il marciapiede – racconta – dove io, Baldini e il maestro Camilleri, girammo quello spot meraviglioso (sul lancio della stagione 2008 del programma ‘Viva Radio 2, ndr). Il primo giorno va documentato – dice Fiorello entrando nel palazzo dove già campeggia su una porta la targa “Direzione Radio Rai – W Rai Play”, titolo del programma che partirà il 4 novembre con diversi show live su Rai Play, puntate sulla radio e incursioni sulle reti generaliste.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto