Black Friday e Cyber Monday: 29 novembre e 2 dicembre i supersconti prenatalizi

Per i fanatici degli acquisti on line e per i maniaci dell’e-commerce la data da cerchiare sul calendario con il pennarello rosso è quella di venerdì 29 novembre, il giorno in cui tornerà l’ormai celebre Black Friday. Non dà forfait neanche un altro appuntamento. È quello con il Cyber Monday per gli appassionati di tecnologia, fissato per il prossimo 2 dicembre. Dando un’occhiata in giro, però, sono in tanti a essere già partiti prima ancora del via ufficiale.

Supersconti e offerte imperdibili

Il Black Friday nasce negli Stati Uniti, è il primo venerdì successivo alla festa nazionale del Thanksgiving e il giorno in cui gli americani, archiviato il Ringraziamento, possono iniziare a dedicarsi agli acquisti di Natale. E come per Halloween anche questa tradizione è diventata parte delle abitudini italiane tanto che, di anno in anno, sono sempre di più gli italiani (nel 2017 sono stati circ 12 milioni) che approfittano degli sconti e delle offerte disponibili nel Black Friday e nel Cyber Monday.

La guida dell’Aduc

Oltre alle regole per restituire ad Amazon un pacco difettoso o danneggiato, per aiutare gli acquirenti a non cedere all’impulso senza freni di comprare qualunque cosa supponendo che sia un buon affare, scende in campo l’Aduc, l’Associazione per i diritti degli utenti e consumatori. Il modo migliore per approfittare del Black Friday è pianificare gli acquisti, suggerisce l’Aduc. Poi bisogna confrontare i prezzi: anche se l’ondata di annunci, di offerte e pubblicità possono farci credere che è possibile trovare i migliori sconti su qualsiasi prodotto, è importante controllare i prezzi di prima dell’offerta.

Confronti

Importante è cercare solo prodotti di cui si ha bisogno. L’ideale sarebbe fare una lista, sia che si tratti di acquisti nei negozi fisici che online. Così, nel caso si trovi una buona offerta, si potrà davvero risparmiare. Le condizioni di acquisto vanno tenute bene in conto: molti negozi offrono possibilità di cambio della merce con modalità e tempi propri. Ma è bene ricordare che per legge la merce si può restituire, quando si acquista fuori degli esercizi commerciali fisici, entro 14 giorni.

Iva e spese di spedizione

Inoltre, se il prodotto o il servizio acquistato hanno un difetto di conformità o di produzione, il commerciante è tenuto a sostituzione o rimborso (con spese di spedizione a carico del commerciante) questo entro due anni dall’acquisto. Infine, è bene verificare se il prezzo indicato includa Iva e costi di spedizione, poiché queste voci potrebbero far lievitare in modo significativo il costo finale e ridimensionare gli sconti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto