Listeria nella coppa di testa di Modena: “Restituitela al punto vendita”

Rischio microbiologico per la coppa di testa di Modena affettata in vaschetta prodotto dal Gigi Salumificio di Castelnovo Rangone. Il problema che ha portato il ministero della Salute a decretare il richiamo del salme è la listeria rilevata nel lotto 1478 con scadenza al 4 gennaio 2020. La confezione è da 250 grammi e – scrive il ministero sul suo sito – “si prega di non consumare il prodotto e di renderlo al punto vendita”. Nei negozi, si potrà effettuare il cambio. In alternativa i consumatori verranno rimborsati.

Patologia e sintomi

L’agente patogeno della listeria monocytogenes è un batterio che sopporta le basse temperature e può trovarsi in alimenti come il latte crudo, formaggi molli, carne fresca e congelata, pollame, prodotti ittici e prodotti ortofrutticoli. Chi ne viene contaminato può risentire di due forme: da un lato quella più diffusa, caratterizzata da diarrea poche ore dopo aver ingerito il cibo contaminato. La seconda, più grave e anche più rara, è invasiva o sistemica e può dare origine a sepsi, encefaliti e meningiti.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto