Orzo, ginseng, crema Budgwig e Golden Milk: le alternative al caffè per colazione

Il caffè – da sempre re indiscusso della colazione – non sempre è permesso nelle diete. Per esempio, chi soffre di reflusso gastroesofageo non potrebbe bere sostanze nervine come la caffeina e la teina. Nostalgia dell’aroma che fuoriesce dalla moka a parte, si può fare un’ottima e gustosa colazione anche senza la tazzina di caffè. Vediamo con quali ricette.

Al bar: una pasta e un cappuccio all’orzo o al ginseng

L’abolizione del caffè dalla dieta non significa rinuncia al piacere di una colazione al bar. Insieme alla brioche che si preferisce, occorre semplicemente ordinare un cappuccino con l’orzo o con il ginseng. Il sapore è indubbiamente diverso; ma la schiuma di latte in superficie resta soffice e gustosa al palato. Se poi si vuole gustare questa bevanda anche fra le mura domestiche, basta disporre di un frullatore e seguire questa ricetta.

Ingredienti: una tazza di latte e una tazzina di bevanda d’orzo o di ginseng. Ed ecco la preparazione: dopo aver scaldato il latte, lo si versa nel frullatore, azionandolo per circa 1 minuto. Si lascia riposare per qualche secondo quindi si frulla per un altro minuto. Si versa l’orzo o il ginseng, si agita un po’ il contenitore e si travasa il tutto in una tazza che, per esaltare il sapore, non deve essere fredda.

La colazione nutrizionalmente ideale: la Crema Budgwig

Ingredienti: 120 grammi di yogurt magro vaccino o di capra, oppure 200 grammi di latte di riso; mezza banana; 1 cucchiaio e mezzo di semi di lino; 2 cucchiai di semi oleosi crudi non tostati (noci, nocciole, mandorle, semi di sesamo, semi di girasole, semi di zucca, ecc.); 1 cucchiaio di cereali crudi (grano saraceno, avena, miglio, orzo); 100 grammi di frutta di stagione; il succo di mezzo limone; una spolverata di cannella (facoltativo).

Preparazione: si taglia la frutta in pezzi e la si pone in una ciotola capiente, irrorandola con il succo di limone. Con un macinacaffè si tritano a farina i semi di lino, i chicchi di cereale e i semi oleosi. In alternativa, questi ultimi possono essere consumati anche interi. Si versa quindi il macinato nella ciotola della frutta, unitamente allo yogurt o al latte di riso. Si consuma così la crema sotto forma di macedonia. Se si preferisce una consistenza meno solida, si aziona nella ciotola un frullatore a immersione (minipimer). Per aggiungere un tocco di raffinatezza – oltre che di bontà -, in entrambi i casi, si può aggiungere in ultimo una spolverata di cannella.

La colazione all’insegna della salute con il Golden Milk

Ingredienti: 200 millilitri di acqua, 100 grammi di curcuma in polvere, pepe quanto basta (facoltativo), miele quanto basta, mezzo cucchiaino di olio di semi di canapa, 300 millilitri di latte. Procedimento: si prepara innanzitutto la pasta di curcuma unendo, in un pentolino, la curcuma ed eventualmente il pepe e mescolando con dell’acqua affinché non si formino grumi. Quindi si scalda il composto fino a ottenere una crema omogenea e densa. A parte si porta il latte in ebollizione, quindi vi si versa un cucchiaino di pasta di curcuma, aggiungendo in ultimo l’olio di semi di canapa e il miele e continando a rimescolare fino a completa amalgama.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto