Napoli, su Facebook insulti sessisti a vigilessa: “Lese donne e polizia municipale”

Rivolta nel corpo della polizia municipale di Napoli dopo la pubblicazione su una pagina Facebook che si chiama “Sesso droga e pastorizia” della foto di una vigilessa. Foto sotto cui si scatenano commenti volgari e frasi sessiste. Ora i sindacati e i lavoratori intendono presentare una denuncia per diffamazione e si schierano accanto all’agente fotografata peraltro senza autorizzazione.

“Gruppo già noto per attaccare le donne”

Il caso, segnalato al comandante Ciro Esposito e all’assessore Alessandra Clemente, viene descritto come “gravissimo” e “lede l’intero corpo della polizia municipale e in particolare la dignità degli agenti donna”, si legge nel comunicato il capo delegazione trattante Csa Roberta Stella. “Un gruppo Facebook già assurto alla ribalta della cronaca in drammatici episodi che hanno visto umiliate delle donne ha postato una foto scattata di soppiatto e senza alcuna autorizzazione di un’agente donna intenta allo svolgimento della viabilità per poi renderla oggetto di gravissimi insulti volgarissimi e sessisti”.

“Alzare il livello di guardia sul sessismo”

In testo sindacale si chiude con la richiesta di “alzare il livello di guardia contro un pesante rigurgito di aggressioni alla donna, alla sua dignità, alle conquiste sociali e alla libertà di autodeterminazione. Chiediamo al comando di intervenire con immediatezza per tutti gli atti di competenza e all’amministrazione di porre la gravità del tema. Il Csa ha dato mandato ai propri legali di valutare le azioni legali necessarie».

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto