Parigi: Ivanovic ko e anche il bel Bastian si arrende alla maleficent Lucie (foto e video)

Qui non si parla solo di sport, né di calcio, né di tennis. È vero, lui – Bastian Schweinsteiger – è un calciatore, nazionale tedesco e capitano del Bayern Monaco, rispettatissimo da compagni e avversari.

Lei, Ana Ivanovic, è in gran forma e ha spazzato via tutte le avversarie fino alle semifinali del Roland Garros, uno dei più importanti tornei di tennis al mondo. La location è Parigi. Lui tifa appassionatamente per lei. I grandi amori fioriscono anche sulla terra rossa, oltre che sui prati verdi di un campo di calcio. Bella e grintosa lei, bello e grintosissimo lui (quando è in campo e non sugli spalti): a quando le nozze? Intanto i due hanno sempre le telecamere addosso. Queste le effusioni dopo l’ultima vittoria.

aaaabastian

Ora Ana ha aggiunto altri due tasselli di prestigio al suo torneo parigino. Prima ha battuto in 3 set la temibile Makarova in tre set: 7-5, 3-6, 6-1. Poi ha addentato oggi nei quarti la ventenne emergente Irina Svitolina, assestandole un 6-3 nel primo set e un ancor più secco 6-2 nel secondo. Sempre col bel Bastian attentissimo in tribuna e poi scatenato a festeggiare mentre lei gli manda un bacione dopo la vittoria che l’ha portata in semifinale.

Ma la rivelazione Saparova si è rivelata davvero malefica per Ana, che aveva cominciato con un netto 4-1, rimontato però in due 7-5. Bastian ha tifato con tutto il cuore per la bella serba, ma ha vinto Lucie Safarova, Maleficent, che in finale se la vedrà con Serena Williams, non in perfette condizioni e quindi con qualche speranza in più.

 

aaaabstiann

Comunque la Ivanovic si può accontentare, non solo per i successi in amore, ma anche perché erano anni che non entrave tra le prime quattro al Roland Garros.Bastian, invece, come mostra la foto qui sopra non ha potuto che mostrare, alla fine, tutto il suo disappunto.

 

 

aaaatedesco

Torna in semifinale al Roland Garros dopo 7 anni

Ana torna in semifinale a Parigi per la prima volta dopo 7 anni.

C’è da dire che, prima del calciatore tedesco, la Ivanovic era uscita dalle prime dieci del mondo. Ora è arrivata a Parigi come numero 7 della classifica Wta e già si sa che uscirà dal Roland Garros con una quotazione ancora migliore. insomma, come minimo, Schweinsteiger è un grande motivatore.

aaacadutaana

E la bellezza di Ana si vede anche nei momenti difficili, come mostra questa caduta durante il match con la Makarova che si è ripetuta – pari pari – nella partita contro la Svitolina. Ormai anche le sue cadute fanno parte dello spettacolo che offre la tennista serba.

 

aaaaanauno

L’amore le fa bene

L’amore del bel Bastian giova alla tennista serba. Per la prima volta dopo sette anni, infatti, si è qualificata per i quarti di finale del Roland Garros, grazie alla vittoria per 7-5 3-6 6-1 sulla russa Ekaterina Makarova, numero 9 del ranking.

La tennista di Belgrado, 27 anni, nei turni precedenti aveva superato la kazakha Yaroslava Shvedova, la giapponese Misako Doi e la croata Donna Vekic. Ana non era più arrivata ai quarti alla Porte d’Auteuil dopo essersi aggiudicata il titolo nel 2008, suo anno di grazia, vittoria che le valse il primo posto nella classifica Wta; e in un torneo Slam dagli Australian Open 2014. Insomma, Schweinsteiger  è un ottimo incentivo verso la vittoria.

 

aaamano

La foto mano nella mano

La prima foto della love story tra calcio e tennis è stata pubblicata in Germania dal quotidiano popolare Bild. La pubblichiamo.

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto