Roma: per lo stupro in caserma due condanne e due rinvii a giudizio

Due condanne e due rinvii a giudizio: brutte notizie per gli accusato dall’udienza davanti al Gup per le quattro persone coinvolte nella violenza sessuale ai danni di una donna, fermata per furto, avvenuta il 24 febbraio del 2011 in una caserma dei carabinieri nel quartiere Quadraro, a Roma.

Il gup Francesco Patrone ha condannato, infatti, con rito abbreviato, a 4 anni di reclusione il vigile urbano, Francesco Carrara e a 4 anni e 20 giorni, il carabiniere Vincenzo Cosimo Stano.

 

Per gli altri due processo in ottobre

Per loro il pm Eugenio Albamonte aveva sollecitato una condanna a 8 anni e sei mesi di reclusione. Per gli altri due imputati, i carabinieri Alessio Lo Bartolo e Leonardo Pizzarelli, che hanno optato per il rito ordinario, il processo è stato fissato al 14 ottobre prossimo davanti ai giudici della quinta sezione penale.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto