Scuola: Invalsi al via per oltre 2 milioni di studenti

Partono nelle scuole italiane i test Invalsi, le prove standardizzate per la valutazione del sistema educativo di istruzione. Sono 6 gli appuntamenti, 10.000 i plessi coinvolti, 2,2 milioni di studenti e 30.000 insegnanti di scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado.

aaaainvalsi2

Qual è lo scopo

Scopo: misurare le competenze e le conoscenze di italiano e matematica per “migliorare, da un lato, l’efficacia della scuola per le fasce più deboli della popolazione scolastica e, dall’altro, di far emergere e diffondere le esperienze di eccellenza presenti nel Paese”, si legge nel manuale relativo.

Le prove dei vari gradi di scuola

Partiranno i bambini delle elementari (delle classi seconde e quinte) con la prova di italiano. Il giorno successivo ci sarà matematica e il 12 maggio si passa alle superiori. Per ultimi saranno testati i ragazzini di terza media: per loro la prova è il 17 giugno, con l’esame di Stato.

Come si compone il test

La composizione dei test varia ovviamente a seconda del grado di scuola e si va da domande a risposta multipla a domande aperte fino a elaborati e comprensione di testi e problemi. Sono obbligatori per tutti, anche per i disabili per quanto per loro non sempre l’esito viene tenuto in considerazione.

Le valutazioni del 2015

Operativi dal 2008, nel 2015 hanno fatto emergere il sistema d’istruzione nelle regioni meridionali e insulari appare meno efficace in termini di risultati raggiunti. AL top invece la Lombardia e la provincia autonoma di Trento.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto