Bergamo: muore in moto l’attore Josciua Algeri, aveva 21 anni (il trailer)

È morto sabato 4 marzo, Josciua Algeri, 21 anni, giovane interprete del film Fiore del regista Claudio Giovannesi con la partecipazione di Valerio Mastanderea, come attore non protagonista. Viveva a Pradalunga, alle porte di Bergamo, con la compagna e la loro bambina di poco più di un anno.

Algeri (nella foto qui sopra e in apertura) aveva passato un certo periodo anche in un carcere minorile, il Beccaria. Tra le celle dell’istituto milanese, dove si lavora al recupero educativo e al reinserimento, aveva scritto A Testa Alta, un brano premiato al 23° Festival Città di Caltanissetta. Finita la detenzione nel 2014, si era avvicinato al mondo della musica, aveva recitato a teatro ed era poi stato selezionato da Giovannesi per Fiore. Il rgeista l’aveva scovato appunto grazie ad una rappresentazione teatrale organizzata nel carcere Beccaria.

Qui il trailer di Fiore.

Il giovane è deceduto ieri mattina in un incidente stradale avvenuto all’altezza della Fiera di Bergamo, al confine con Seriate. In sella a una moto Yamaha, per cause ancora al vaglio della polizia locale, si è schiantato contro una Range Rover che arrivava dalla direzione opposta. Vani i soccorsi del 118.

Qui troverete un’intervista a Josciua Algeri.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto