Vercelli, l’ex denunciato 3 volte: “Le ho dato fuoco in preda a un raptus”

È durato molte ore l’interrogatorio di Mario D’Uonno (nella foto fotto), 55 anni, l’uomo di Vercelli che ha speronato e dato alle fiamme l’automobile su cui si trovava l’ex compagna, Simona Rocca (in apertura), 40 anni, commessa all’Oviesse, ancora ricoverata in gravissime condizioni. L’uomo ha confessato di aver agito in preda a un raptus. D’Uonno, ex guardia giurata, si era costituito in questura dopo il tentato omicidio e ora si trova in cella.

Aveva il divieto di avvicinarsi alla vittima

L’agguato era scattato poco dopo le 8, nel parcheggio del Carrefour e dell’Oviesse di Vercelli. La donna, che ha 2 figli di 10 e 15 anni, si era spostata e con il marito stava cercando di ricostruirsi una vita. Ciò che non voleva D’Uonno, che tra poche settimane avrebbe dovuto presentarsi davanti ai giudici per la denuncia di stalking (una delle 3) e nei confronti del quale sabato scorso era stato emesso un divieto di avvicinarsi alla donna. Tuttavia i carabinieri non hanno fatto in tempo a notificargli l’atto.

L’ha picchiata, poi ha dato fuoco all’auto

“Ti ammazzo”, “ti uccido”. Sono le parole pronunciate dall’ex guardia giurata quando è iniziata l’aggressione brutale con un pestaggio brutale. Quindi l’ha cosparsa di liquido infiammabile e ha appiccato il fuoco. Per questo Simona Rocca ha riportato ustioni sul 45% del corpo, il 10% delle quali di terzo grado. I 2 si sarebbero conosciuti all’Oviesse di Vercelli dove anche D’Uonno aveva lavorato come guardia giurata.

Sperona l’auto dell’ex fidanzata e le dà fuoco, gravissima, le notizie del 4 febbraio 2019

Prima l’ha speronata e poi ha dato fuoco all’auto dell’ex fidanzata con la donna, 40 anni, all’interno dell’abitacolo mentre si recava al lavoro. È accaduto questa mattina intorno alle 10 nel parcheggio del Carrefour di Vercelli, sulla tangenziale ovest della città, al termine di un litigio tra i due. È stata soccorsa dal 118 e trasportata prima all’ospedale di Vercelli poi i medici hanno deciso di trasferirla al Cto di Torino.

Lui era già stato denunciato

Sulla dinamica dei fatti sono in corso le indagini dei carabinieri ai quali l’uomo, un cinquantenne, si è presentato per costituirsi. L’auto in fiamme è stata spenta dai vigili del fuoco di Vercelli che sono ancora sul posto per mettere in sicurezza l’area. Prima di incendiare l’auto l’uomo, secondo una prima ricostruzione, l’aveva speronata. I due si erano lasciati da tempo e la donna aveva già denunciato l’ex compagno per minacce.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto