Uva sultanina con una micotossina ritirata da Lazio, Umbria e Toscana

Uva sultanina con una micotossina che si chiama ocratossina e che può avere effetti tossici sull’organismo. Per questo la Corso Fruit Srl ha richiamato una serie di lotti importati dall’Iran e segnalati dal sistema di allerta comunitario Rasff. Il provvedimento – spiega il Fatto Alimentare, riguarda le confezioni da 250 grammi e quelle da uno e da 10 chili vendute in Lazio, Umbria e Toscana.

I lotti coinvolti

Questi i lotti risultati a rischio: 1240-0717, 1272-0717, 1290-0717, 1301-0717, 1374-0817, 1387-0817, 1435-0817, 1475-0817, 1628-0917, 1629-0917, 1630-0917 e 5105. Il richiamo – ha dichiarato l’azienda – è stato disposto in via precauzionale.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto