Chewing gum ingannevoli: la Perfetti multata, pagherà 180.000 euro

Multa dell’Antitrust confermata dal Tar del Lazio, che ha respinto il ricorso della Perfetti. L’azienda, dunque, dovrà rassegnarsi a pagare una multa da 180.000 euro per pubblicità ingannevole. Il provvedimento riguarda i benefici (confermati ora come inesistenti) per l’igiene dentale dei chewing gum Vivident, Happydent, Daygum e Mentos.

a-chewing-gum2

“Diversi profili di ingannevolezza”

La storia è datata. Occorre risalire alla campagna 2011-2012 e nel 2013 era arrivata la sanzione dell’Anititrust. Il Tar del Lazio, a cui la Perfetti si era rivolta, ha individuato “diversi profili di ingannevolezza che ritiene meritevoli di sanzione”. Dunque l’Autorità “ha correttamente apprezzato la dimensione economica e l’importanza del professionista, la pluralità dei prodotti oggetto della campagna pubblicitaria, la reiterata e capillare diffusione della campagna pubblicitaria e l’idoneità della medesima a raggiungere un altissimo numero di consumatori”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto