Bollo auto: arrivano le esenzioni per disabili e per i veicoli ibridi o elettrici

Novità per il bollo auto, che non dovrà essere più pagato dai disabili a cui sono stati riconosciuti i benefici della legge 104. In particolare l’esenzione vale per non vedenti, non udenti, portatori di handicap psichico o mentale e titolari di indennità di accompagnamento, con grave limitazione nella deambulazione o pluriamputati e con ridotte o impedite capacità motorie.

Mezzi ecologici

Ma non solo. I veicoli ibridi, a metà tra alimentazione a carburante ed elettrica, immatricolati nel 2015, dovranno pagare il bollo per il 2016, 2017 e 2018, mentre sarà esente dalla tassa per il 2019 e 2020. Se invece l’ibrido è stato invece immatricolato il 1° dicembre 2017, usufruirà di ben 5 anni di esenzione dalla tanto temuta tassa sulle autovetture.

Le auto storiche

Infine anche le auto immatricolate da più di 30 anni sono esentate dal pagamento. I proprietari continueranno a pagare solo la tassa provinciale da 51,65 euro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto