Milano: in coma bimbo di 20 mesi, ha tracce di cannabis nel sangue

Un bambino di 20 mesi si trova ricoverato in gravi condizioni, a Milano, a causa di un’intossicazione da Thc, il principio attivo dell’hashish. Il piccolo è stato male sabato a Sesto San Giovanni (Milano) ma solo ieri i medici hanno avvisato la polizia dopo i risultati delle analisi del sangue. Dai primi accertamenti, il padre del piccolo, un egiziano, sarebbe abituale consumatore di sostanze leggere.

La giustificazione dei genitori

La madre, romena, non ne avrebbe alcuna traccia nel sangue e quindi si esclude che possa averla passata al figlio magari con l’allattamento. I due si sono giustificati dicendo che il piccolo potrebbe aver trovato e ingerito l’hashish in un parco giochi, ma l’ipotesi più credibile sarebbe quella che invece lo abbia trovato in casa.

Condizioni in miglioramento

Il piccolo, dopo le convulsioni e una grave crisi respiratoria che lo hanno portato al coma, ora starebbe meglio. È seguito dai medici dell’ospedale dei bambini Vittore Buzzi di Milano.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto