Sai usare davvero il microonde? Ecco come si fa

Non è solo utile per scongelare cibi o per scaldare la borsa dell’acqua calda. Il forno a microonde, se usato con accortezza, è un ottimo alleato della casa, perché può essere usato per cucinare in un terzo del tempo, per disinfettare oggetti. Ecco alcuni usi che forse non tutti conoscono

aaa-spugneDisinfettare le spugne
Invece di gettare la spugna che puzza di pesce, o con cui hai pulito il piatto sporco di pollo crudo, mettila a bagno in una bacinella con acqua e un po’ di aceto o di succo di limone. Poi scalda a temperatura massima per un minuto.

Fare lievitare la pasta di pane o pizza in un quarto d’ora
Vuoi fare la pizza, ma non c’è tempo? Niente paura: con il tuo fornetto non avrai bisogno di aspettare che la pasta lieviti, saranno sufficienti 15 minuti. Metti la pasta in una grande ciotola da microonde e coprila con della pellicola trasparente. Inserisci nel forno un bicchiere con dell’acqua, e posizionalo sul fondo, poi imposta la temperatura più bassa e “cuoci” per tre minuti. Trascorso questo intervallo lascia riposare l’impasto in forno per altri 3 minuti, per poi riaccendere l’apparecchio per ulteriori tre minuti. Infine, lascia riposare il tutto per 6 minuti: vedrai che l’impasto raddoppierà di volume.

aaa-limoniOttenere più succo dagli agrumi
Un limone o un’arancia appena presi dal frigo danno meno succo di uno leggermente caldo. Prima di spremerli, passli per 20 secondi al microonde, a bassa temperatura.

Riscaldare i cosmetici
Applicare una maschera idratante tiepida sul viso ha un effetto rilassante, e amplifica l’effetto benefico del cosmetico. Idem per gli impacchi per capelli. Sono sufficienti dai 10 a 20 secondi di riscaldamento, a  temperatura minima. Anche la ceretta che indurisce si scioglie in un minuto, se infornata nel microonde.

Cucinare i brasati in 10 minuti
Ricorda che il forno a microonde è in grado di cuocere in massimo dieci muniti tutte le ricette che prevedono la cottura a vapore, stufata o brasata. Basta sottrarre tre quarti del tempo di cottura previsto, ricordarsi di fermare ogni tanto la cottura, rimescolando i liquidi, e sfornare la pietanza due minuti prima che sia completamente pronta, perché i cibi cotti al microonde continuano a cuocere anche dopo la cottura.

E le patate in 4 minuti
Dal microonde non avrai mai una patata al forno croccante, ma per cuocerla basteranno 4 minuti. Mettile con la buccia, bucherellandole con la forchetta, e dopo due minuti estraile dal forno e girale. Dopo altri due o tre minuti avrai delle ottime patate, come lesse.
Sciogliere il miele, invece, è possibile infornando il vasetto a temperatura media, per trenta secondi, o, se non basta, per un minuto.

Tagliare i tempi delle verdure grigliate
La cottura al grill non è la più sana, per via delle parti bruciate, che sono riconosciutamente cancerogene. Ma un modo per tagliare i  tempi di cottura è quello di passare le verdure al microonde, già tagliate, per al massimo un minuto, pungendoli prima con la forchetta.

Cuocere al vapore… senza vapore
Se ami le verdure al vapore, tagliale e mettele in un piatto, coperte con della pellicola, e imposta ad alta temperatura. I tempi di cottura variano: partono dai 30 secondi per spinaci, funghi e zucchine, ai 4 minuti per le verdure croccanti, come le carote.

Pulire l’apparecchio in un minuto
Pulire il microonde è molto più semplice che disincrostare un forno tradizionale: basta strofinare l’interno con un limone tagliato a metà (dalla parte degli spicchi), e poi scaldare per un minuto.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto