Chiede aiuto con un biglietto e arrivano i carabinieri a salvarla dagli stupri ripetuti

È stata segregata per due giorni in casa dall’ex che l’ha ripetutamente violentata, anche davanti al figlioletto. È però riuscita a far filtrare in strada da una finestra un bigliettino con la richiesta di aiuto, raccolto da passanti che hanno avvertito i carabinieri. È così che i militari di Corsico (Milano), hanno salvato la ragazza, ecuadoriana, e hanno arrestato per violenza sessuale, sequestro di persona e maltrattamenti in famiglia il suo ex, un peruviano poco più che ventenne.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto