Potenza: tredicenne gioca con il fucile del padre e uccide per errore la nonna

Un colpo di fucile partito accidentalmente dall’arma, che in quel momento era nelle mani del nipote tredicenne, ha causato nella serata di ieri, martedì 3 ottobre, a Teana (Potenza) la morte della nonna, di 67 anni. Il fucile appartiene al padre del tredicenne: l’uomo era da poco tornato da una battuta di caccia.

Sequestrate casa e arma

Nell’abitazione – che è stata sequestrata insieme all’arma – sono intervenuti i carabinieri di Chiaromonte, della compagnia di Senise e del nucleo investigativo di Potenza che hanno avviato gli accertamenti sulla dinamica dell’incidente. Le indagini sono coordinate dal pm di Lagonegro (Potenza) Rossella Colella, mentre un fascicolo sarà aperto anche dalla procura presso il tribunale per i minorenni di Potenza.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto