F1 a Monza: Hamilton per 3 punti in testa al mondiale (e Marchionne si infuria)

Brutta giornata per le rosse sulla “pista di casa”. A Monza, infatti, doppietta Mercedes com Hamilton al primo posto e Bottas al seocndo. Soltanto terzo Sebastian Vettel, che non ha mai insidiato per tutto il Gran premio d’Italia i piloti Mercedes.

Quarto Ricciardo, con la sua Red Bull, protagonsita di una bellissima gara, quinto Kimi Raikkonen, anche lui in una giornata senza acuti.

E dopo undici gare, Lewis Hamilton torna a condrre la classifica del mondiale piloti. Ma la differenze è minima: il pilota britannico, con i 25 punti incassati, sale a quota 238 e supera Sebastian Vettel che, con i 15 del terzo posto, si trova a 235.

Intanto Marchionne si infuria e dichiara “inaccettabile” il distacco inferto dalle Mercedes alla “sua” Ferrari.

 

Hamilton è partito in Pole

Sarà Lewis Hamilton, su Mercedes, a partire in Pole position oggi alle 14 sulla griglia nel Gp d’Italia di Formula 1, a Monza. Oggi – a differenza di ieri – è tornato il sole.

La griglia di partenza

Hamilton avrà al suoi fianco in prima fila con la Williams di Lance Stroll. Indietro le Ferrari, con Kimi Raikkonen che ha chiuso con il settimo tempo e Sebastian Vettel con l’ottavo, ma in griglia guadagneranno due posizioni per le penalizzazioni inflitte alle Red Bull di Ricciardo e Verstappen.

Qualifiche complicate

La pioggia del pomeriggio non solo ha ritardato di circa due ore, ma ha complicato le qualifiche, ripresentandosi intensa nella decisiva Q3. Oltre ad Hamilton, miglior tempo con 1’34”660, ne hanno approfittato Stroll ed Esteban Ocon (Force India), che partiranno dal secondo e terzo posto sempre grazie alla retrocessione delle Red Bull, le più vicine nei tempi alla Mercedes del britannico.

Ferrari in difficoltà

Seconda fila per l’altra Mercedes di Valtteri Bottas, che avrà alle sue spalle le due Ferrari, che con la pista più o meno bagnata non sono rouscite a trovare l’assetto giusto.

Hanno completato la Q3 anche Felipe Massa (Williams) e Stoffel Vandoorne (McLaren), rispettivamente con il nono e decimo tempo, che saliranno entrambi di due posizioni in griglia.

Vettel: “Giornata no, ma la macchina è competitiva”

“Non era la nostra giornata, ma so che abbiamo una macchina competitiva”: queste le prime parole di Sebastian Vettel al termine delle qualifiche. “Non è l’ideale partire così dietro, siamo tutti delusi ma è inutile pensarci, dobbiamo sgombrare la testa ma siamo fiduciosi che domani andrà meglio”. Vettel ha tenuto ad aggiungere: “Abbiamo avuto calore dagli spalti”.

 

Il 2 settembre un pomeriggio di stop and go

A conclusione di un pomeriggio tormentato dlala pioggia e da una pista più o meno bagnata, Lewis Hamilton conquista il record delle Pole mai conquistate in Formula 1. È la numero 69. Si festeggia nel box della Mercedes.

Marchionne, presenta ai box, assiste a un pessimo pomeriggio Ferrari.

Raikkonen e Vettel partiranno solo in terza fila e devono ringraziale le penalizzazioni di Verstappen e Ricciardo, retrocessi er aver modificato la verruta, se non prendono il via ancora più indietro.

In prima fila partirà quindi Hamilton, davanti a due giovani sorprese Stroll (Williams) e Ocon(Force India). Poi la Mercedes di Bottas. Terza fila tutta rossa con Raikkonen davanti a Vettel.

Le rosse dovrebbero essere attrezzate meglio per la gara di domani, dove non è prevista pioggia. Ma la partenza sarà dura, vista anche la forma di Hamilton, capace di far bene su tutti i terreni.

 

Una giornata di pioggia a Monza

Gran premio d’Italia: piove sulla pista di Monza e saltano le terze libere in calendario per le 11, anche la conquista delle Pole position, che doveva partire alle 14, al momento è in stand by. Si attende l’evoluzione del tempo, per fissare un nuovo calendario.

Ma per la Pole position si procede di quanrto d’ora in quarto d’ora, da un rinvio all’altro.

Un’ora dopo il via previsto, la competizione seul giro secco non è ancora partita. E il prossimo annuncio è previsto per le 15,30.

Verso le 12 si riprende a girare: le notizie della mattinata

Poi, verso mezzogiorno, la pista – ancora bagnata – ridiventa praticabile. E si corre per le terze libere, sia pure con difficoltà. Si provano, comunque, le gomme da bagnato.

Il meteo prevede che alle 14 – orario d’inizio per la lotta per la Pole – non pioverà. Si tratta solo di attendere.

 

Ci si disputa la Pole

Gran premio d’Italia di Formula 1: oggi sul circuito di Monda ci si disputa la Pole. Diretta tv sia su Rai 2 che su SkyF1 (domani, doemica 3 settembre, sempre alle 14, la gara sarà trasmessa da Rai1 e da SkyF1).

Le Mercedes si sono confermate le più veloci nella seconda sessione di prove libere, ma si è ridotto il gap sulle Ferrari con le gomme supersoft.

Il miglior tempo è quello di Valtteri Bottas, davanti al compagno di scuderia Lewis Hamilton (+0″056) e ai due ferraristi Sebastian Vettel (nella foto in basso, +0″140) e Kimi Raikkonen (+0″398).

Come nella prima sessione, subito dopo ci sono le Red Bull, con Max Verstappen più veloce di Daniel Ricciardo, seguite dalle McLaren di Stoffel Vandoorne e Fernando Alonso.

 

Le prime prove libere con Hamilton col miglior tempo

È stato, invece, di Lewis Hamilton il miglior tempo (1’21.537) della prima sessione di prove libere del Gp d’Italia, condizionata anche dalla pioggia caduta a tratti sulla pista di Monza. Il più vicino all’inglese della Mercedes è il suo compagno di squadra Valtteri Bottas, a 4 decimi, seguito dalle Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen, a poco più di un secondo.

Settima e ottava prestazione per i due piloti della Force India, Sergio Perez ed Esteban Ocon, alle spalle delle Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen, che potrebbero sostituire alcune componenti della power unit subendo significative penalizzazioni in griglia alla partenza del Gp. Lo stesso scenario è previsto per Fernando Alonso, che ha sperimentato l’halo, la protezione dell’abitacolo prevista dall’anno prossimo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto