Il re emerito Juan Carlos lascia la Spagna travolto dalle vicende giudiziarie

Il re emerito di Spagna Juan Carlos (nella foto)lascerà il palazzo della Zarzuela per trasferirsi all’ estero, dopo le inchieste giudiziarie che lo hanno visto indagato per presunta evasione fiscale, corruzione e riciclaggio in patria e in Svizzera.

 

Il figlio Felipe lo ringrazia

 

In una nota, il figlio Felipe VI ringrazia il padre per la decisione.

Juan Carlos si è rivolto al figlio, Felipe VI, attuale regnante, in una accorata lettera in cui annuncia la sua decisione “di fronte alla ripercussione pubblica che alcuni eventi passati nella mia vita privata stanno generando”.

Lascerà dunque il Paese, esprimendo al suo erede la sua “assoluta disponibilità ad aiutarvi per facilitare l’esercizio delle vostre funzioni con la tranquillità e la calma che richiede la tua alta responsabilità. Lo esigono la mia storia e la mia dignità di persona”.

 

Secondo fonti di palazzo reale – aggiunge il quotidiano El Pais – Felipe VI ha trasmesso al padre “sincero rispetto e gratitudine per la sua decisione”.

 

Lunghe indagini svizzere e spagnole

La decisione del re emerito arriva dopo le indagini avviate dai pubblici ministeri svizzeri e spagnoli sui presunti fondi nei paradisi fiscali e le controverse rivelazioni della sua ex amante Corinna Zu Sayn-Wittgenstein (con il re emerito nella foto sotto).

Il  legale del re emerito ha assicurato in una dichiarazione che, nonostante la partenza di Juan Carlos I di Spagna, il suo cliente resta a disposizione della Procura. Juan Carlos non è ancora ufficialmente indagato, anche se fonti giudiziarie svizzere non escludono che lo sarà in futuro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto