Conte: “Numeri confortanti”, Stati generali dell’economia da lunedì

“I numeri sono incoraggianti”. Sono le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, dette ieri nella conferenza stampa del tardo pomeriggio.

“Da oggi apriamo i nostri confini regionali, potremo spostarci da regione a regione senza autocertificazione. I dati della curva epidemiologica ci dimostrano che il sistema di controllo sta funzionando e sta funzionando anche il nostro indirizzo politico di procedere sulla base di riaperture progressive in base ad un costante monitoraggio”, dice il premier.

“A distanza di circa un mese dal 4 maggio, quando abbiamo riaperto l’intera filiera della manifattura e i cantieri delle costruzioni, i numeri sono incoraggianti, possiamo dirlo con relativa prudenza ma anche con chiarezza. Gli ultimi monitoraggi non segnalano situazioni critiche o di sovraccarico nelle strutture ospedaliere su tutto il territorio nazionale”, aggiunge.

 

La scuola a settembre riapre

Riguardo alla scuola, il presidente del Consiglio ha detto che sicuramente “a settembre riaprirà, si tornerà alla didattica in presenza, stiamo facendo di tutto per il ripristino della normalità”.

Gli Stati generali dell’economia

Intanto, come ha confermato lo stesso Conte nella conferenza stampa di ieri, è già partita la macchina organizzativa per gli Stati generali dell’economia. Obiettivo è farli iniziare già lunedì della prossima settimana, nella cornice della splendida Villa Pamphili, una delle sedi del governo nel quartiere romano di Monteverde.

 

 

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto