“L’estate delle cicale”: i sogni in una casa sull’albero

Ci sono libri che donano pensiero e felicità. È questo il caso de “L’estate delle cicale” (Bacchilega Editore, 40 pagine, 16 euro). Il testo di Janna Carioli accompagna chi legge in una di quelle avventure che, fatte di emozione e curiosità, invitano a entrare nelle atmosfere del racconto, a farsi accogliere, a prendere posto e a metter su casa.

aaaestate3

Due generazioni di bambini tra i rami

In questo caso, poi, una casa c’è davvero: è sull’albero e ci abitano i sogni dei bambini, la memoria e la scoperta. Ci passano due generazioni di bambini. E quando i primi allegri costruttori della casa sull’albero se ne vanno, il tempo ne conserva le forme, l’albero ne sostiene le assi, protegge il “nido” dei bambini. E aspetta.

aaaaestate

La luminosità delle illustrazioni

Ecco, questo è anche un bel racconto sul tempo che passa eppure non annienta, non addormenta, non dimentica. C’è il bello dell’attesa e la scoperta della rinascita, che incanta il lettore con naturale eleganza. Altrettanta eleganza si ritrova nella luminosità cromatica delle tavole di Sonia Maria Luce Possentini che, in questo libro, segnala una evidente capacità di rinnovare il suo segno senza abbandonare la sua indiscutibile capacità di dare forma alle emozioni. Dagli 11 anni. Per tutti.

aaaestate2

La presentazione c’è stata a Bologna

Martedì 3 maggio, alla libreria Trame in via Goito 3/C a Bologna c’è stata la presentazione aperitivo de “L’estate delle cicale” di Janna Carioli e Sonia MariaLuce Possentini. Janna Carioli e Sonia MariaLuce Possentini hanno dialogato sul libro con Angela Catrani, editor Bacchilega Junior.

Qui i link ai siti delle autrici: Sonia MariaLuce Possentini e Janna Carioli.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto