Conti commosso riprende l’Eredità: “Vorrei essere ovunque, ma non qui”

Carlo Conti ha ripreso in mano, ieri nel tardo pomeriggio, le chiavi dell’Eredità, quelle che si era scambiato pochi mesi fa con Fabrizio Frizzi. Ha mostra le chiavi, ma non si è soffermato tanto. Visibilmente emozionato, ma – ha detto subito, anche a se stesso – “lo spettacolo deve continuare”.

Poi ha aggiunto: “Credetemi, vorrei essere in qualunque posto al mondo, ma non in questo studio”. E ha continuato: “Ringrazio proprio lo studio, perché negli ultimi mesi ha accompagnato Fabrizio Frizzi”. Lo stacco è arrivato di colpo a frenare l’emozione: “E ora i concorrenti”.

L’amaro cambio – questa sera – è avvenuto così.

Da martedì 3 aprile è tornata L’Eredità

Consumatrici.it l’aveva già anticipato e oggi, martedì 3 aprile, a partire dalle 18.45 su Rai1, riprende la programmazione della trasmissione “L’eredità”, interrotta per la prematura scomparsa di Fabrizio Frizzi. Al timone torna Carlo Conti, coautore e conduttore per oltre dieci anni del programma, che negli ultimi tre mesi si è alternato con l’amico e collega scomparso.

Intanto nei giorni scorsi Conti ha voluto inviare un messaggio alla moglie del collega, Carlotta Mantovan. E a lui è si aggiunta la consorte, Francesca Vaccaro (con lui nella foto qui in basso).

“In questi giorni non faccio altro che pensare alla forza e al dolore composto di una gran donna”, ha scritto su Instagram. “Quanto assurda sarebbe la vita se non ci fosse Dio… conforto di tutti noi”.

“Un rientro purtroppo forzato”

“Un rientro stavolta forzato per Conti”, ha spiegato Rai1 in una nota, “ma anche una staffetta naturale con Fabrizio (‘professore e supplente’, come amavano scherzare tra loro) e di nuovo un passaggio (ideale, purtroppo) di quelle chiavi dello studio per regalare ai telespettatori ancora dei momenti di serenità e sorrisi”.

La Rai, con il programma Techetechetè, è andata in onda fino a ieri, lunedì 2 aprile.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto