Catania, incendia la casa dell’ex per riconquistarlo: così voleva la cartomante

Per riconquistare il suo ex marito aveva una solo possibilità, ma certa: incendiare la villa dove vivevano l’uomo e sua figlia. Glielo avevano detto con certezza i tarocchi che una “fattucchiera” le aveva letto e che, con un complice, l’ha aiutata a mettere in atto il gesto “riparatore”, minacciandola: zitta o sarai vittima del malocchio. Ma le carte non avevano previsto che le due donne e l’uomo sarebbero stati identificati e arrestati dai carabinieri del comando provinciale di Catania.

Telecamera oscurata

La svolta nelle indagini arriva dalla telecamera di sorveglianza della villa dove abitano la vittima e sua figlia, oscurata dai tre la notte dell’azione con un panno, ma che non ha impedito all’ex marito di riconoscere la sua ex moglie tra i tre che cospargono la casa di benzina e appiccano il fuoco. La moglie collaborando con gli inquirenti, raccontava di essere stata lasciata dal marito lo scorso settembre e che, presa dallo sconforto e dalla disperazione, si era avvicinata a una signora (la complice di 59. anni) che le aveva dato dei consigli fino a quando non le aveva fatto maturare l’idea di bruciare la casa dove abitava il marito, in modo da farlo tornare da lei.

Le indagini dei carabinieri

Le fiamme sono state spente dai vigili del fuoco. I carabinieri nel negozio della donna hanno trovato i vestiti usati quella notte sporchi di benzina. Lei è stata arrestata, e poi scarcerata. I due complici sono ai domiciliari. Per tutti l’accusa è di concorso in incendio doloso aggravato dal fatto di aver messo in pericolo la pubblica incolumità. I militari, proprio durante la perquisizione in casa della chiaroveggente, hanno rinvenuto e sequestrato i tipici tarocchi utilizzati dalle cartomanti per predire il futuro.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto