L’aveva denunciato due volte: “Mi picchia”, il marito l’ha uccisa lo stesso

Federica Madau, la donna di 32 anni, assassinata a coltellate dal marito a Iglesias, aveva denunciato il marito Gianni Murru di 46 anni, per due volte, a gennaio e a febbraio scorso. Da quanto si apprende, lo aveva accusato di percosse. Mesi prima, anche Murru aveva querelato la moglie. Il clima, secondo chi conosceva la coppia, era teso da tempo.

I coniugi litigavano spesso. Sembra che l’uomo, che di recente aveva venduto il suo negozio di tabaccaio e viveva grazie a piccoli lavoretti, non accettasse la volontà della moglie di separarsi. Alcuni mesi fa, al culmine di una furibonda lite, erano anche intervenute le forze dell’ordine per calmare i coniugi. La situazione era stata segnalata anche ai servizi sociali.

Il marito ha confessato

Davanti al magistrato, Murru (nella foto qui sopra) avrebbe detto di aver utilizzato un coltello, colpendo la donna con tanta forza da rompere il manico dell’arma. Gli investigatori stanno valutando la premeditazione del delitto. Nell’appartamento, al momento dell’omicidio, c’erano le tre figlie della coppia di 4, 6 e 9 anni.

 

 

 

La ricostruzione precedente

Iglesias, Sardegna: una donna, Federica Madau di 32 anni (nella foto in alto), madre di tre figlie, è morta dopo essere stata ferita con alcune coltellate dal marito, Gianni Murru di 46, ex tabaccaio, al culmine di un litigio in casa. I figli erano in casa al momento dell’atroce omicidio. Le urla hanno scosso i vicini di casa che hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Troppo tardi. Il corpo di Federica è stato trovato sulle scale.

Il delitto è avvenuto ieri sera. Il marito è stato arrestato subito dopo.

Una nuova ricostruzione

A distanza di ore prende corpo una nuova ricostruzione dell’efferato omicidio. Murru ha ucciso la moglie con tre o quattro coltellate, di cui una alla gola al termine di una lite legata alla gelosia e alla separazione avvenuta due mesi fa che non riusciva ad accettare.

Sarebbero queste le ragioni che hanno spinto l’ex tabaccaio di Iglesias al delitto.

Gli investigatori della Squadra mobile, coordinati dal primo dirigente Alfredo Fabbrocini, e gli agenti del Commissariato di Iglesias, guidati da Fabrizio Figliola, hanno lavorato tutta la notte per ricostruire quanto accaduto al numero 4 di via S.Salvatore. Gianni Murru è stato arrestato con l’accusa di omicidio.

La lite finita nel sangue è avvenuta alle 20,30. L’uomo si trovava in casa con le tre figlie. Aveva trascorso la giornata con loro, poi ha chiamato la moglie, con la quale non viveva più insieme da dicembre, per dirle di andare a prenderle. La giovane donna, che abitava con i genitori, ha raggiunto l’abitazione e sul portone di casa ha trovato l’uomo, che l’ha assassinata.

 

Le prime notizie del 3 marzo

Secondo una prima ricostruzione, i coniugi hanno avuto una furibonda lite e l’uomo, dopo aver impugnato un coltello, ha ferito ripetutamente la moglie fino a ucciderla, poi ha tentato la fuga, ma è stato subito preso in consegna dalla Polizia.

Federica Madau, originaria di San Gavino Monreale, è morta poco dopo l’arrivo in ospedale.

Numerosi i fendenti subiti, di cui uno mortale alla gola.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto