Acquisti online: Antitrust contro Paypal, addio alle clausole vessatorie

È stato necessario un intervento dell’Antitrust per portare il sistema di micropagamenti online Paypal a eliminare le clausole vessatorie dalle sue condizioni d’uso. Le novità, racconta Help consumatori, entreranno in vigore a partire dal prossimo 23 marzo, quando in base al nuovo Programma protezione acquisti (Ppa), i clienti avranno diritto al rimborso se possono provare la mancata consegna di un prodotte anche a fronte dell’attestazione di avvenuta spedizione a parte del venditore.

Ci sono anche difformità del prodotto e competenza giuridica

Inoltre, tra le clausole vessatorie su cui è intervenuta l’Antitrust rientra quella che parla di prodotto “notevolmente non conforme alla descrizione” perché limita la possibilità di rimborso per beni non rispondenti alla descrizione di vendita. Si aggiunge poi il foro di competenza in caso di controversia giuridica: non saranno più la legge inglese e le corti inglesi o del Lussemburgo quelle competenti, ma quelle legate alla residenza del consumatore.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto