Valanga a Campo Felice: vittime due romani, slavina in Friuli

Una valanga ha travolto questa mattina, uccidendoli, due sciatori romani a Campo Felice, sul massiccio del Gran Sasso. Un terzo, impegnato in un fuori pista con gli altri due, è stato estratto vivo dalla neve.

Le due vittime sono Massimo Urbani (nella foto in apertura) e Massimo Franzè. È stato un terzo sciatore, Amerigo Guerrazzi, impegnato con i due in un fuoripista, a chiamare i soccorsi. Lui, semisepolto sotto la neve, è stato raggiunto dai soccorritori e trasportato in ospedale. L’incidente è avvenuto nella località conosciuta come Anfiteatro.

I tre erano tutti sciatori esperti.

Tra Rocca di Cambio e Lucoli

L’area dove è caduta la slavina si trova tra i Comuni di Rocca di Cambio e Lucoli (L’Aquila), poco distante dagli impianti sciistici di Campo Felice, le cui piste, molto frequentate di domenica anche da numerosi romani, non sono state interessate dalla valanga e sono costantemente monitorate.

Nella zona c’è neve fresca, a seguito di un’abbondante nevicata notturna. I due sciatori morti sarebbero stati spinti dalla violenza della slavina contro gli alberi. Il superstite, che ha dato l’allarme, è stato trasportato in ospedale.

 

Slavina anche in Friuli

Un’altra slavina si è staccata intorno alle 10 di questa mattina sul Monte Lussari a Camporosso (Udine) e ha travolto un gruppo di sciatori freeriders che stava scendendo probabilmente lungo un fuoripista. Uno di questi è stato estratto dai soccorritori e trasportato in ospedale a Udine, dove è stato ricoverato, in gravi condizioni. Secondo le prime informazioni, gli altri sciatori del gruppo sarebbero rimasti illesi. Proseguono le operazioni di soccorso.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto