Sassuolo: un giorno di lutto cittadino per la morte di Giorgio Squinzi di ieri sera

Si è spento ieri sera, dopo una lunga malattia, Giorgio Squinzi, il padron della Mapei e proprietario del Sassuolo Calcio.

Nato a Cisano Bergamasco nel 1943, Squinzi è stato presidente di Confindustria dal 2012 al 2016.

L’industriale deceduto nel tardo pomeriggio di ieri all’ospedale San Raffaele dove era ricoverato da un paio di settimane a causa del peggioramento del male che lo aveva colpito da tempo. Lascia la moglie Adriana Spazzoli e i figli Marco e Veronica, da tempo già impegnati nella Mapei.

 

Lutto cittadino

Il Comune di Sassuolo proclamerà una giornata di lutto cittadino in concomitanza con il funerale di Giorgio Squinzi.

“Sassuolo – ha scritto il Comune in un breve messaggio sulle sue pagine – perde un amico, un sostenitore, un grande uomo prima ancora che un grande imprenditore”.

Giorgio Squinzi era diventato noto anche agli appassionati di calcio per la cavalcata del suo Sassuolo, acquistato in C2 e portato a far stabilmente parte della serie A, dove sta disputando il settimo campionato di fila. Squinzi era un competente appassionato sia di calcio, sia di ciclismo, dove aveva lanciato il team Mapei, prima di abbandonare le due ruote per i  troppi episodi di doping, che vedevano coinvolto quel mondo.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto