Wuhan Open, Venus batte anche la Muguruza infortunata e vince il torneo

Tra la tennista zoppa e quella con la caviglia che le provoca dolori lancinanti vince la zoppa. E così Venus Williams, dopo aver battuto ieri con molta fortuna e tanta determinazione Roberta Vinci, sconfigge anche la bella spagnola Garbine Muguruza e vince il ttorneo cinese sul cemento, aggiudicandosi il ricco montepremi.

aaaaamuguruza

La partita termina a metà del secondo set. La Muguruza, che ha già perso il primo set, perde il servizio in apertura anche del secondo, va avanti 0-30 nel gioco successivo (ma è merito di un doppio fallo e di un errore di dritto di Venus) e poi crolla, con sei punti conscutivi per l’americana. A questo punto Garbine getta la spugna e – dolorante – si ritira. Una finale davvero insolita per un torneo di caratura internazionale. La partita si chiude con un 6-3, 3-0. Peccato per la Vinci, poteva farcela a vincere questo torneo, se solo avesse avuto un pizzico si lucidità in più nelle fasi finali del terzo set contro la Williams.

 

Roberta non infrange il tabù Venus

Si ferma l’avventura di Roberta Vinci a Wuhan. Tre settimane esatte dopo aver sconfitto Serena Williams nella storica semifinale degli Us Open, la tarantina non si è ripetuta contro la sorella maggiore Venus; che, vincendo il match numero 703 in carriera, le ha precluso la finale del torneo cinese.

Dopo aver infranto il tabù-Serena, battuta l’11 settembre per la prima volta dopo quattro sfide in cui non le aveva concesso neanche un set, Roberta ha perso il quarto match su quattro contro Venus, sia pure strappandole per la prima volta un set, battendosi strenuamente e facendosi annullare un match point.

 

Ieri grandissima partita della Vinci

Grandissima partita. La Vinci che ha rischiato di perdere il terzo set finendo sotto anche 4-1, rimonta punto a punto, fino a portarsi sul 6-5. Venus ha un risentimento muscolare alla gamba sinistra e negli ultimi game fa fatica, ma riesce a portare il set in parita e si decide tutto al tie break. Roberta è stata a due punti dlala vittoria, ma non è stata abbastanza fredda da coglierla.

Il tie break finisce nelle mani di Venus, che vendica anche la sorella Serena, che non esce più di casa da quando è stata eliminata da Roberta agli us Open. Roberta è ovviamente delusa, maanche nel torneo di Wuhan ha confermato che è cresciuta, ha battuto due top dieci, come la Kvitova e la Plisoka e contro Venus ha giocato la miglior partita delle sia carriera.

“Avrei scambiato volentieri questa vittoria – dice Venus – con quella di Serena agli us Open – ma il tennis non funziona così”. È vero.

Finisce con 7-5, 2-6, 6-7.

La rimonta di Venus nel secondo set

Non si arrende Venus Williams dopo aver perso per 7-5 il prim set. Anzi costringe Roberta Vinci ad andare al terzo, aggiudicandosi il secondo con un 6-2 che lascia poco da recriminare.

aaaacinà

L’italiana, sul finale del set, è apparsa in difficoltà, ma si decide tutto nel terzo. La finale è ancora in palio, anche se Roberta ha bisogno dei consigli del suo coach Francesco Cinà, che nel cambio campo (con lei nella foto) le dice: “Devi giocare, c’è poco da fare. Devi provare a fare qualcosa. Devi cercare di stare lì mentalmente. Dai, che è più vecchia di te”. E Roberta sorride, finalmente., poi replica: “Sì, ma è alta sette metri e mezzo”…

 

Un bellissimo primo set per Roberta

Roberta Vinci strappa un bellissimo set a Venus Williams nella semifinale degli Wuhan Open. Roberta finisce subito sotto di tre game: 0-3. Il set sempre perso rapidamnete, ma Roberta recupera fino al 3 pari, le due tenniste poi si alternano in testa. La Vinci si presenta sul 6-5 nel finale del set. Venus prova a recuperare per andare al tie break. Ma la Vinci riesce a fermarla e a conquistare il set, nonostante c he la prima palla di servzio non le abbia mai funzioanto bene. Ma tutto il testo le funzionale benissimo. Tra l’altro è il primos et in c arriera che Roberta conquista giocando contro Venus.

 

aaacruciale

Si va al seocndo set. La stanchezza dovrebbe pesare alla distanza su Venus che ieri ha giocato più tardi e per più tempo con la Konta. Nella foto qui sopra: la Vinci in un momento decisivo del primo set.

 

La partita è iniziata alla 9

“Non prima delle 9” di stamattina è annunciata su Supertennis.tv la semifinale tra Venus Williams e Roberta Vinci. I cinesi si sono dimostrati puntali. Dovrebbe iniziare, quindi, alle 9. La tarantina non ha mai battuto “Venere” in carriera (la tennista Usa si è aggiudicata tutti e tre i precedenti confronti diretti senza concedere neppure un set) ma, fino agli Us Open, Roberta non aveva mai tolto un set nemmeno a Serena.

E poi ieri Venus – contro la Konta – ha acciuffato il mathc per i capelli,  è apparsa particoalrmente affaticata e ha battito la tennista nata a Sidney ma cittadina britannica solo grazie alla sua grandissima esperienza sui campi di tennis di tutto il mondo.

Qui potete seguire la semifinale in diretta streaming.

aaapunteggio

Vesun ha impiegato tre ore oggi a battere la Konta

Dopo una resistenza di tre ore, Venus Williams rieswce a piegare Johanna Konta, una “sconosciuta” arrivata a giocare con le migliori dalle qualificazioni. Ma ci vogliono tre set combattutissimi.

Il primo lo vince la Williams per 64, il seocndo è della Konta per 6-3, il terzo rischia di finire al tie break, ma poi Serena se lo aggiudica per 7-7 dopo aver combattuto punto su punto.

Ma il torneo di Wuhan ha in serbo un’altra perla: domani Venus Williams incontra in semifinale Roberta Vinci. La sorellona “vendicherà” la “sorellina” Serena, che – dal giorno della sconfitta agli Us Open – si rifiuta non solo di giocare ma anche di uscire di casa?

 

 

Johanna Konta e Venus William vanno al terzo set

aaaakonta

La sfida fra Johanna Konta (nella foto qui sopra) e Venus Williams si protrae fino al terzo set. Il primo lo vince Venus per 6-4, ma la replica di Johanna arriva puntuale: 6-3 per la britannica e si va al terzo set. La Konta è nata a Sidney nel 1991, ha quindi appena 25 anni, è alta 180 centimetri, ed è la numero 143 della classifica Wta, o almeno lo era prima dell’inizio di questo torneo, dove è già al quarto turno e ha conquistato uno “scalpo” importante, quello di Simona Halep, numero 2 delle classifiche mondiali. Venus, invece, dopo tanti anni passata al vertice dle tennis mondiale, ora è la numero 15.

La Konta nel decimo gioco del terzo set si trova sul 5-4 e ha la possibilità di chiudere il match, ma si fa raggiungere da Venus sul 5-5. E paga l’errore anche nel game successivo, perché la Williams si porta sul 6-5 e chiude la contrastatissima partia sul 7-5.

 

Roberta ha battuto stamattina la Pliskova

Roberta Vinci batte anche Karolina Pliskova, numero 8 al mondo, con un 7-6, 6-3. Entra per la prima volta nella semifinale di un torneo Premier 5, dopo una lunghissima carriera e sale al 15° posto nella classifica Wta. Il suo obiettivo, ora, è di entrare tra le prime dieci al mondo e ce la può fare, perché – da quando agli Us Open ha battuto Serena Williams – la Vinci è un’altra tennista, molto più sicura di sé.

Oggi è stato micidiale il suo back di rovescio che la Pliskova non ha mai capito. “Sono contenta di tornare domani su questo campo”, dice allo speaker dopo la vittoria.

E aggiunge: “Sono felice di essere in semifinale qui, è stato un match molto duro: lei serve bene e colpisce molto piatto. È bello giocare in questo stadio nuovo”.

 

Domani potrebbe trovare Venus Williams: le notizie prima della vittoria di Venus
Già in semifinale anche la spagnola Garbine Muguruza, quinta testa di serie, che ha regolato con un doppio 6-2 la slovacca Anna Karolina Schmiedlova: prossima avversaria per la finalista di Wimbledon la vincente del match tra la tedesca Angelique Kerber, sesta testa di serie, e la statunitense Coco Vandeweghe.

Domani la Vinci potrebbe trovarsi, invece, di fronte in semifinale o Venus Williams o Johanna Konta, che proveniva dalle qualifiche, non era quindi nel tabellone principale eppure ha eliminato ieri – anche lei a sorpresa – la numero due del mondo, Simona Hale

 

Il primo set della Vinci finisce al tie break

C’è voluto il tie break per consegnare il primo set a Roberta Vinci contro Karolina Pliskova. Per la verità l’italiana di era avviata avanti fin dall’inizio, portandosi sul 3-1, ma poi aveva smarrito ai vantaggi il quinto e il sesto game ed era rimasta sempre un punto indietro fino al 6 pari, perdendo qualche altra occasione favorevole.

Ma sul tie break la tarantina è stata concentratissima, dopo aver chiamato il suo coach Francesco Cinà per una pausa tecnica. Finisce 7-6 per Roberta con 7-2 nel tie break. 1-0 e si passa al seocnod set.

 

In campo dalle 7 di stamattina

Roberta Vinci torna in campo stamattina alle 7 contro un’altra tennista ceca, Karolina Pliskova (nella foto sotto) dopo aver battuto ieri la Kvitova, numero 4 Wta. La partita non sarà facile perché Karolina ha una posizione nettamente superiore rispetto a quella della Vinci: è infatti al 9° posto nella classifica mondiale Wta. Ma la Vinci dopo gli Us Open è in stato di grazia. Si  vedrà in campo che succede. Diretta su Supertennis.tv.

 

 

aaapliskova

La Vinci elimina la Kvitova, alle 7 con la Pliskova

 

Karolina Pliskova forse un po’ stanca lo è, ieri ha battuto in tre set l’ucraina Svitolina. La Pliskova ha 23 anni ed è molto alta: 1 metro e 86.

La Giorgi fuori in un’ora e venti: le notizie del 30 settembre

Un’ora e venti minuti: è durata tanto la partita tra Camila Giorgi e Angela Kerber, con tanta rabbia per i tifosi dell’iatliana, capace di sprecare tutto lo sprecabile e anche di perdere un game da 40-0. Finisce 6-2, 6-4, con il primo e il secondo set giocati quasi nello stesso tempo: 40 minuti ciascuno.

La Giorgi ha messo a segno 23 punti vincenti in più rispetto alla Kerber, ma poi ha sbagliato dieci volte di più.

 

Una stagione di equilibri rotti tra le donne

È una stagione di equilibri rotti tra le donne del tennis mondiale. Dopo l’eliminazione della Kvitova per mano di Roberta Vinci in due soli set, anche la partita tra la Halep e la Konta è stata avvincente.

Emozionante duello tra Johanna Konta (nella foto sotto) e Susanna Halep, numero 2 al mondo al torneo cinese Wuhan Open. Un torneo carico di sorprese. La Konta perdeva 5 a 1 nel terzo set, quando la Halpe ha lasciato andare il game del 6-1 e da quel momento Johanna ha infilato 5 game consecutivi, portandosi in vantaggio per 6-5.

aaaakonta

A questo punto la Halep, testa di serie numero 1 in questo torneo, ha perso completamente la gestione della partita e ha perso per 7-5. È la prima volta che la tennista britannica batte una delle prime dieci della classifica Wta. Domani, nel quarti, Johanna affronterà Venus Williams. Oggi ha vinto con questo punteggio: 6-3, 3-6, 7-5.

Ora scenderanno in campo Camila Giorgi e Angelique Kerber, numero 13 della Wta.

 

La nuova impresa di Roberta Vinci: nei quarti incontrerà un’altra tennista ceca

Nuova impresa di Roberta Vinci in Cina. Stamattina ha eliminato in soli due set Petra Kvitova, numero 4 al mondo, che l’anno scorso aveva vinto il torneo cinese, che fa parte del circuito Wta Premier e ha un monte premi superiore a due milioni e mezzo di dollari.

Una Vinci che ormai vuole sempre di più da se stessa e dal suo tennis ha vinto in soli due set, anche se la partita dura un’ora e mezza: il primo al tie break per 7-6, il secondo con un secco 6-2. La Kvitova era la numero 3 del tabellone del Wuhan Open. La Kvitova aveva cominciato benissimo la partita, portandosi sul 4-0 nel primo set, poi ha commesso errori su errori, fino a consegnare il primo set alla tarantina. Nel secondo, invece, non c’è stata storia.

La Vinci incontrerà nei quarti un’altra tennista ceca, la Pliskova che ha battuto in tre set l’ucraina Svitolina. Karolina Pliskova ha 23 anni ed è molto alta: 1 metro e 86.

La Vinci: “Sono stata brava a non demoralizzarmi”

Con la vittoria di oggi (la quindicesima nella carriera di Roberta ottenuta contro una top ten) la Vinci riporta in parità (3-3) il bilancio dei confronti diretti con la tennista venticinquenne di Bilovec.
“Lei è partita fortissimo – ha detto Roberta a fine match – ma io sono stata brava a non demoralizzarmi, a restare concentrata ed a rientrare” – ha detto la Vinci a fine match – ho giocato una buona partita. Il campo è un po’ lento e le palline sono un po’ pesanti ma sono comunque molto soddisfatta”.

 

Roberta è arrivata ai quarti del torneo cinese

Con la vittoria di oggi Roberta Vinci raggiunge i quarti del torneo di Wuhan, dove affronterà la vincente dell’incontro tra un’altra tennista ceca, la Pliskova, e l’ucraina Svitolina.

L’altra italiana rimasta in gara, Camila Giorgi, affronterà dopo Halep-Konta un altro osso duro: Angelica Kerber, numero 13 della Wta. L’incontro precdente inizia alle 12,30. A seguire quello della Giorgi.

Diretta su supertennis.tv. La televisione della Federazione italiana tennis, trasmette in diretta il torneo di Wuhan.

aaaaroberta

Ieri aveva eliminato la Begu

È ancora in forma Roberta Vinci, dopo la grande impresa contro Serena Williams agli Us Open.

Oggi è arrivata al terzo turno del Wuhan Open, il torneo cinese che si gioca sul cemento. Roberta ha battuto Irina-Camelia Begu, numero 26 della classifica mondiale Wta, che aveva appena vinto il torneo di Seul.

La Vinci (nella foto anche qui sopra, oltre che in apertura di pagina) ha sconfitto la Begu in due set: 6-4, 6-3. La sua prossima avversaria sarà la vincente della partita tra la Kvitova (numero 4 del torneo cinese, che ha vinto l’anno scorso) e Prossima avversaria per Roberta la vincente del match tra la ceca Petra Kvitova, numero 4 Wta e terza favorita del seeding, e la russa Daria Gavrilova, numero 37 del ranking mondiale.

 

aaaacamila

Anche la Giorgi raggiunge il terzo turno

La superficie in cemento è stata particolarmente favorevole anche a Camila Giorgi, che è una che picchia duro (nella foto qui sopra). Così giovane marchigiana, 23 anni, numero 33 Wta, ha superato al secondo turno la promessa  svizzera Belinda Bencic, numero 14 Wta ed undicesima testa di serie del seeding, finalista la scorsa settimana a Tokyo, ritiratasi dopo aver perso il primo set per 6-2. Prossima avversaria per Camila la tedesca Angelique Kerber, numero 13 del ranking mondiale e sesta testa di serie: tra le due non ci sono precedenti, ma come sanno gli esperti la Giorgi è capace di vincere e di perdere contro ckunque, perché non riesce a combianre al meglio classe e potenza dei colpi.

 

Pennetta sesta al mondo

Intanto Flavia Pennetta, che in Cina l’anno scorso vinse il doppio in coppia con Martina Hingins, è arrivata al 6° posto – suo nuovo best ranking – nella classifica Wta, che vede la statunitense Serena Williams, in vetta per 260 settimane complessive.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto