Maltempo: allerta della Protezione civile per Liguria ed Emilia Romagna

Allerta maltempo su Liguria ed Emilia Romagna. Si sta rivelando più intensa del previsto la perturbazione giunta dall’Atlantico e che sta colpendo buona parte dell’Italia, soprattutto il Centro-Nord. La Protezione civile, infatti, segnala rischi a causa delle intense piogge che aumenteranno nel corso della giornata.

Burrasca e venti forti

In Liguria le zone più flagellate la provincia di Imperia, la costa tra Spotorno e Camogli, la Val Polcevera e l’alta Val Bisagno. Ma problemi si potrebbero registrare nell’entroterra fino alla Val Bormida, basso Piemonte compreso. Per quanto riguarda l’Emilia Romagna, sono segnalate burrasche lungo la riviera adriatica. Altro problema sono i venti, che saranno molto forti e che contribuiranno ai mari agitati.

La perturbazione arriva dall’Atlantico

Si sono intensificati a partire da ieri, giovedì 2 febbraio, i fenomeni e le precipitazioni sull’Italia, dove sono tornate piogge e neve. La corrente atlantica è arrivata sul Nord e è estesa sul resto della penisola. Colpa di un fronte umido che conduce con sé una forte depressione. Le nubi stanno aumentando su Piemonte, Lombardia e Liguria e poi andranno a coprire il Nord-Est (si veda nella cartina sotto).

È ancora allerta valanghe

Per molte regioni, la buona notizia è che le temperature saliranno un po’, per quanto la notizia diventi negativa per gli Appennini abruzzesi dove torna a farsi sentire il rischio valanghe. Nuove nevicate sono previste anche sulle Alpi, ma a partire dai 1000-1500 metri di quota. Inoltre, se fino a mercoledì le precipitazioni saranno contenute, da giovedì le piogge saranno intense e non sono esclusi nubifragi e bombe d’acqua.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto