Epifania sotto il maltempo: la tempesta della Befana porta neve e temporali

Non solo carbone, ma anche neve e freddo in arrivo per il 6 gennaio. Dopo la breve rimonta anticiclonica di questi giorni, infatti, si avvicina la tempesta della Befana. “Il flusso perturbato Nord Atlantico, collegato a una vivace e sempre attiva depressione d’Islanda, scenderà nuovamente di latitudine” raggiungendo la Spagna, fanno sapere gli esperti del sito IlMeteo.it, e dalla penisola iberica “richiamerà venti caldi africani che trasporteranno verso l’Italia un intenso fronte perturbato, foriero di precipitazioni anche forti”.

Primi temporali domani

Il peggioramento inizierà già domani, giovedì 4 gennaio, sul Nord-Ovest con i primi temporali. Poi il 6 gennaio è il giorno della “Befana Storm”: tempo in peggioramento su Piemonte, Liguria, Alpi e Prealpi tutte. Precipitazioni intense al Nordovest, anche con locali nubifragi, specie sulla Liguria. Molta neve sui settori alpini, inizialmente sopra i 700-900 metri e poi quota in rialzo. Neve anche sulle Prealpi sopra i 1.200-1.300 metri.

Mareggiate sulle coste

Entro la serata di sabato peggiora sulla Sardegna e alta Toscana con temporali. “Soffieranno dai quadranti meridionali, generalmente di Scirocco, forte sul Tirreno”, ricorda ancora IlMeteo.it. “Previste quindi locali mareggiate sulle coste esposte a questi venti. In graduale aumento su tutte le Regioni, con valori massimi decisamente miti al Centro Sud.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto