Consumi, meno crisi tra gli italiani: +4% gli acquisti, calano il risparmio

Si posiziona a quota 57 l’indice di fiducia Nielsen dei consumatori italiani, in crescita di 2 punti percentuali rispetto al dato dello scorso trimestre, stabile su base tendenziale. È quanto emerge dalla Global survey sulla Consumer confidence di Nielsen realizzata su un campione di oltre 30.000 persone in 63 Paesi.

I dati in Italia rispetto al 2015

Nonostante la situazione di fiducia italiana sia stabile rispetto allo stesso periodo del 2015, emergono dei segnali positivi sul fronte della propensione al consumo. Fa registrare un incremento di 4 punti percentuali rispetto a un anno fa (18% contro 14%) la quota di quanti ritengono quello presente il momento giusto per fare acquisti e, contestualmente, cala la percentuale di chi si dichiara orientato al risparmio (38% contro 40% del luglio-settembre 2015).

Ancora pessimismo nel 13% del campione

Circa la percentuale di quanti ritengono l’Italia ancora in crisi si è osservato un calo di 5 punti percentuali rispetto a un anno fa. Solo il 13% pensa che l’Italia possa uscire dal tunnel recessivo nei prossimi 12 mesi.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto