Infedeltà: arriva il kit che scova le tracce biologiche di un marito traditore

Addio agli investigatori privati. Ora, per scoprire se il partner tradisce, c’è “Sos infedeltà”, un kit fai da te messo a punto dalla giurista Sara Castellani e dalla biologa Barbara Candiani dello studio Galileo di Parma. Come? Rilevando la presenza di tracce di sperma su indumenti o materiali di vario genere e dell’enzima prodotto dalla prostata.

a-kit02

Reperti fino a 2 anni

Questo specifico enzima si trova a livelli molto elevati nel liquido seminale di un uomo, che fino a 2 ore dopo ogni incontro sessuale continua a secernere piccole quantità di sperma sui suoi indumenti intimi o sulla biancheria da letto. Le tracce di liquido seminale, anche secco, rimarranno sul campione da testare (indumento intimo, abbigliamento) per lunghi periodi di tempo, fino a 2 anni o anche di più.

Sesso da evitare durante l’indagine

Se lo sperma è presente, anche la più piccola traccia verrà visualizzata grazie al kit he, secondo le due professionista, garantisce un’attendibilità pari al 100%. Per acquistarlo occorre rassegnarsi a spendere 138 euro e poi si potrà fare rilievi su sedili di automobili, pareti, pavimenti, tappeti, moquette o indumenti. Infine un consiglio: durante l’indagine è meglio astenersi da rapporti sessuali con la persona in questione (coniuge, amico, fidanzato, amante) forse per evitare di “inquinare” le prove.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto