Da oggi la Mostra del Cinema di Venezia: apre “Lacci” di Luchetti (video)

“Si poteva non fare la Mostra? Sì. Si doveva evitare di farla? Forse sì. Per noi la risposta giusta è: non si poteva non farla”. Lo afferma il direttore Alberto Barbera, nell’imminenza dell’apertura di Venezia 77 (che viene inaugurata oggi, mercoledì 2 settembre, e che chiuderà il 12). “Seguiteci con affetto e sosteneteci con generosità. Fa bene far bene al cinema”.

I numeri del festival

Non c’è dubbio infatti che ci sia una carica tricolore a Venezia 77: un’occasione non cercata, determinata dalla contingenza della pandemia, che di fatto offre al cinema italiano una grandissima vetrina internazionale. Non tanto e non solo nel numero di film – 4 in concorso, 8 fuori, 2 a Orizzonti, più i corti, le coproduzioni, i 12 alle Giornate degli Autori, i 3 alla Settimana della critica – ma nei talenti al Lido che avranno una ribalta mediatica non indifferente.

Dopo 11 anni un italiano al via

Per il cinema italiano, i suoi registi e i suoi interpreti, Venezia 77 è come si dice “the place to be”. E anche per questo è importante che il festival, con tutti i rischi, le prudenze e le precauzioni sanitarie del caso, si faccia, si fa. Sarà un’ottica sfalsata con la lente deformante del bianco-rosso-verde? Forse. Del resto di necessità (film e talenti causa Covid non girano) virtù e non a caso l’apertura di mercoledì, per la prima volta dopo 11 anni, è affidata a un film italiano: “Lacci” di Daniele Luchetti con Luigi Lo Cascio e Alba Rohrwacher. “È il segno del felice momento che sta attraversando il nostro cinema, in continuità con la tendenza positiva delle ultime stagioni che la qualità dei film invitati non potrà che confermare”.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto