Ventinovenne accoltella e uccide il marito che aveva un’amante: arrestata

È stata arrestata in flagranza con l’accusa di omicidio volontario la moglie di un trentenne di Acquaviva delle Fonti (Bari), Francesco Armigero, ucciso ieri sera da una coltellata al fianco.

A quanto si apprende i due si stavano separando a abitavano nello stesso stabile ma in due piani diversi. A colpire mortalmente Armigero sarebbe stata proprio la moglie di 29 anni al culmine di un litigio. La donna, interrogata nella notte, ha confessato.

La tragedia nel vano scale

L’episodio è avvenuto nel vano scale dello stabile di Acquaviva, in via monsignor Laera. L’uomo conviveva con una nuova compagna. Al momento del litigio erano presenti diversi familiari di Armigero e anche della moglie.

Al termine della discussione, la donna avrebbe raggiunto l’uomo al fianco con un’unica coltellata, uccidendolo. Sono stati i familiari a chiamare i soccorsi. I sanitari del 118 lo hanno trasportato ferito all’ospedale Miulli, dove però è morto poco dopo. La donna, arrestata in flagranza dai carabinieri, è stata interrogata fino a notte fonda e ha confessato.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto