Acqua alleata della bocca: protegge i denti ed evita problemi di alito

Che bere acqua facesse bene a tutto l’organismo era noto. Ora uno studio dell’Università degli Studi di Milano ha dimostrato anche gli effetti benefici sulla salute della bocca: calcio e fluoro, minerali essenziali per l’uomo, evitano infatti la carie e rinforzano la dentatura. Altre bevande possono macchiarli o addirittura eroderli, perché acide. La quantità giornaliera consigliata si aggira attorno al litro e mezzo.

Le ragioni

“L’acqua, in quanto microbiologicamente pura, favorisce un incremento dei valori medi del pH salivare, proteggendo la dentatura”, spiega Umberto Solimene, dell’ateneo milanese e presidente della Federazione Mondiale del Termalismo. Bevendone un litro e mezzo al giorno, aggiunge, “è possibile assumere oltre il 30% del fabbisogno giornaliero” di calcio.

Occhio all’etichetta

Inoltre le acque minerali contengono “la giusta dose di fluoro e sono ideali per prevenire carie dentali, soprattutto nei bambini e nei ragazzi fino ai 14 anni”. Per evitare un eccesso di fluoro però “si consiglia di bere acque che ne contengono più di 1,5 milligrammi per libri solo per periodi brevi e non continuativamente”.

Prima e dopo i pasti

Infine assumere la giusta quantità di acqua, in particolare prima e dopo mangiato, aiuta poi a mantenere una buona pulizia della bocca e a evitare problemi di alito pesante.

Authors

Pubblicità

Articoli collegati

Commenti

Alto